Il furto da 200mila euro Colpo a casa Fabrizi

In lacrime l'attrice Valeria Fabrizi, ricorda il furto subito pochi giorni fa nella sua casa. 200 mila euro di bottino e la casa completamente distrutta

Un bottino da 200 mila euro, fatto soprattutto dei ricordi di una vita e tutti i mobili distrutti dai ladri che qualche giorno fa si sono introdotti nella casa dell’attrice Valeria Fabrizi, ovvero Suor Costanza nella fiction “Che Dio ci aiuti”, lasciandole solo la fede del matrimonio che non le è stata sottratta soltanto perché la indossava al dito. “Non ti dico Barbara cosa, maledetti, non hanno fatto, persino i mobili. Io vengo dalla guerra, mi ha ricordato quando ero piccola, che mi portavano a vedere la casa distrutta dalle macerie. Mi hanno sfasciato i mobili, tutto” racconta disperata a Barbara d’Urso.

I ricordi, l'argenteria, che io adoro, la collezione di tutto, non mi hanno lasciato niente. Non so cosa pensare, non ho avuto domestiche su cui avere sospetti, non voglio più nessuno da quando è scoppiata la pandemia cerco di fare le cose da sola. Non credo che sia perché ho fatto un torto a qualcuno, dubito, forse qualcuno che mi ha seguita. Anche i danni ai mobili mi hanno scosso molto, in genere quando i ladri compiono questi gesti non fanno così, almeno così è successo anche ai miei amici. Mi è rimasta solo la fede, quella di mio marito me l'hanno portata via. Non dormo più, mi ha preso male. Sai alla mia età, ottantaquattro anni, quanti ricordi ho. Non li perdono, penso il male per loro. Sono cattolica, faccio la comunione ma non li perdono. Sono una persona che sta attenta, anche agli altri, aiuto tanti, anche nel mio rione, ma questi sono dei mascalzoni

La cosa che più fa star male l’attrice sono ovviamente i ricordi che le hanno portato via del defunto marito, Tata Giacobetti uno dei componenti del Quartetto Cetra che ha sposato nel ’64 e a cui è rimasta vicina fino alla morte. “C’era una collana, che mi aveva regalato mio marito, che io tiravo sempre fuori perché amavo amavo indossarla a Natale. Così come l’argenteria che non uso durante gli altri mesi dell’anno. Ero molto legata a questi perché quando ero piccola mia madre mi diceva di mettere sempre da parte l’argento, perché in caso avessi avuto fame potevo andarlo a vendere al Monte di Pietà”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di giangol

giangol

Lun, 21/12/2020 - 11:46

per lamentele citofonare alla sede del PD. sono loro tesserati tanto li coccolano

Ritratto di cicopico

cicopico

Lun, 21/12/2020 - 12:22

siamo terra di conquista ,i ladri sanno che qui in italia sono impuniti.invasione di barbari.grazie pd grazie 5 stelle.ma dio vede tutto.lascia fare mai strafare,e manda sempre il conto.

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 21/12/2020 - 12:58

CHE DIO TI AIUTI!!! Perche se aspetti le autorita preposte e la giustizia Italiana CAMPA CAVALLO!!!! AMEN.

beppe61

Lun, 21/12/2020 - 15:04

Purtroppo chi ha soldi e gioielli in casa deve preoccuparsi molto più di un tempo , hanno riempito l’Italia di così tante risorse che non siamo più padroni a casa nostra , per fortuna le nostre case non sono costruite su ruote come le roulotte altrimenti vi restano solo le fondamenta , ringraziamo chi si è preoccupato solo dei vitalizi e delle tasse da far pagare ai lavoratori sudditi .

justic2015

Lun, 21/12/2020 - 15:21

Anche noi abbiamo avuto la stessa sfortuna alla fine degli anni 70 la polizia non ha fatto assolutamente nulla il vicinato pur di aver visto non ha parlato, dopo anni o saputo che il ladroncello e morto di over dose.

ROUTE66

Lun, 21/12/2020 - 15:49

Signora Fabrizi, NON dica così,se NON li perdona passa LEI per cattiva. Non ha più ricordi della sua vita,(per i democratici buonisti) si tratta di RIDISTRIBUZIONE della RICCHEZZA LEI distrutta il LADRO in VACANZA