Expo, Franceschini "gela" la Venaria: "La Venere di Botticelli resta a Firenze"

La Reggia di Venaria aveva chiesto il capolavoro di Botticelli in vista di Expo 2015. Ma il ministro: "Per andare da Milano a Firenze c’è mezz’ora in treno in più che tra Milano e Torino"

Expo, Franceschini "gela" la Venaria: "La Venere di Botticelli resta a Firenze"

"Il principio generale dell’Expo è portare i visitatori dalle opere e non le opere dai visitatori". Il ministro per i Beni culturali Dario Franceschini "gela" la Reggia di Venaria che, in occasione di Expo 2015, aveva chiesto di ospitare la Venere di Sandro Botticelli. "Per andare da Milano a Firenze c’è mezz’ora in treno in più che tra Milano e Torino - ha replicato il ministro - è evidente che la Venere resta agli Uffizi".

La Venere del Botticelli resta agli Uffizi di Firenze. Non sarà dunque ospitata alla Reggia di Venaria in occasione dell'Expo del prossimo anno. "Il principio generale dell’Expo - ha fatto notare Franceschini a margine di un convegno a Torino - è portare i visitatori alle opere e non le opere ai visitatori". "Per andare da Milano a Firenze, inoltre - ha aggiunto il titolare dei Beni culturali - c’è mezz’ora in più di treno che da Milano a Torino, quindi è evidente che la Venere resta agli Uffizi".

Commenti