Dalle borse agli orologi con lo stesso (grande) stile

New entry nel segmento fashion-design del mercato dell'orologeria: Braccialini è una delle realtà italiane più riconosciute nella pelletteria, soprattutto per le borse da donna. Lo scorso aprile, infatti, l'azienda di Scandicci ha firmato con Ambre Italia (filiale italiana del gruppo francese leader negli accessori moda e concessionaria di prestigiosi brand come Alviero Martini 1ª Classe, Yonger & Bresson e Kookai Paris), un accordo di licenza mondiale per il design, la produzione e la distribuzione di orologi e gioielli.
«Braccialini è un'azienda che grazie all'originale design delle borse è riuscita a trasformare ogni creazione in un autentico capolavoro, rappresentando, nel mondo, la creatività, la qualità e la tradizione della pelletteria italiana», dice Lucio Fedele, ad di Ambre Italia.
E, dal canto suo, Riccardo Braccialini, ad della casa toscana, sottolinea: «L'ingresso nel settore watches & jewellery rappresenta un passo importante nello sviluppo di Braccialini. La strategia di brand extension, iniziata anni fa, non poteva prescindere da una categoria merceologica di grande visibilità come questa e, in tal senso, abbiamo scelto un partner di prim'ordine». L'accordo avrà durata fino al 2016 e si prevede che, in questi tre anni, la licenza possa generare un fatturato totale di circa 11 milioni di euro a livello retail.
La prima collezione di orologi e gioielli Braccialini sarà disponibile a settembre di quest'anno ed è stata presentata, in anteprima a Baselworld.
Peculiarità quali fantasia, colore e divertimento, proprie di Braccialini, nel contesto Timepieces (dal costo tra i 70 e i mille euro degli Icon Watches, versione orologiera delle Icon Bags, impreziositi da diamanti e in serie limitata), si manifestano, ad esempio, mediante l'iconica rosa, talvolta illuminata da cristalli Swarovski su fondo in smalto nero (nella foto, il modello Rose Collection in acciaio, con quadrante carré, argenté soleil) e, più in generale, con originali interpretazioni dei «temi» Braccialini, stagionalmente proposti a livello internazionale.

Commenti