Dramma all’asilo: crolla il cancello e schiaccia bimbo

Il piccolo stava giocando appeso all’inferriata che ha ceduto È stato portato d’urgenza al San Raffaele: ora è fuori pericolo

Dramma all’asilo:<br />
crolla il cancello<br />
e schiaccia bimbo

Momenti di autentico terrore nel cortile della scuola materna di via don Grazioso Mariani a Carugate. Un miracolo e pochi centimetri di spessore di un cancello hanno evitato una sciagura che avrebbe segnato irrimediabilmente una coppia di 40enni operai della zona che tutte le mattine accompagnano i figli all’asilo. Un bimbo di 6 anni sfugge al controllo della mamma che sino a poco prima lo aveva tenuto per mano e si mette a giocare con il cancello elettrico che spara il cortile dalla strada molto trafficata data l'ora. Un gioco, un movimento altalenante fatto chissà quante altre volte che però ieri è stato fatale. È un attimo soltanto quello che separa la vita dalla tragedia. La pesante recinzione metallica ondeggia paurosamente sotto la spinta del bambino che lo ha scambiato per uno dei tanti giochi di cui è provvista la scuola materna. Avanti e indietro. Una, due, tre quattro, troppe volte. Poi la guida cede di schianto e la barriera di ferro esce dai binari travolgendo con il proprio peso il bimbo.
I testimoni presenti si precipitano verso l’ingresso urlando. Sollevano con le mani il cancello e tirano fuori da sotto il malcapitato che piange dal dolore e dalla paura. Qualcuno dei presenti chiama con il telefono cellulare l’ambulanza che arriva a sirene spiegate. I sanitari lo caricano su di una barella. Solo un miracolo e il blocco motore che ha fatto da spessore ha evitato che il bambino rimanesse schiacciato irrimediabilmente sotto il peso di qualche quintale di ferro. Ora il bambino è ricoverato al pronto soccorso dell’ospedale San Raffaele di Milano. Per lui i medici sono ottimisti. Solamente qualche escoriazione a gambe e braccia, lividi un po’ su tutto il corpo, ma soprattutto un grandissimo spavento tenuto a bada dai sedativi. Al suo capezzale mamma e papà anch’essi sotto choc.
Tutto è accaduto poco prima delle 9 di ieri quando davanti alla scuola materna si sono accalcati i bambini per entrare. In cortile e fuori sul marciapiede una decina di mamme con bambini e bambine che oggi iniziavano il periodo estivo della scuola. Si conoscono tutti quanti dall'inizio dell'anno. Un saluto di cortesia, quattro chiacchiere e poi via verso le maestre che attendevano i piccoli nelle aule della scuola di via Mariani. Nessuno ha fatto caso a quel bambino che si era appena staccato dalla mamma e si è avvicinato al pesante cancello che non aveva mai dato troppi problemi. La manutenzione era stata fatta regolarmente dagli operai comunali. Giusto il tempo di «consegnare» l’altro bambino ad una delle maestre quando si è sentito un urlo e un tonfo sordo. Poi è solo paura e un sospiro di sollievo per il pericolo scampato.

Commenti