E il Pd consegna un pacco di domande

Carta da regalo e fiocco rosso. Il capogruppo milanese del Pd Pierfrancesco Majorino e il consigliere Andrea Fanzago sono arrivati al Museo della scienza intorno alle 15. Un blitz, per consegnare al sindaco «le 96 interrogazioni su cento che le abbiamo sottoposto in consiglio già lo scorso settembre e a cui non ci ha ancora risposto». A ricevere il pacco al posto di Letizia Moratti è in realtà il suo vice Riccardo De Corato. Una volta fuori, Majorino ammette che gli Stati generali tra sindaco, Pdl, Lega e Udc «sono un motivo per il Pd per una accelerazione nell’individuare il nostro candidato sindaco. La maggioranza anche se in modo bislacco sta cercando di ricompattarsi, è urgente fare le primarie subito dopo l’estate senza perdere altro tempo». E dopo la frattura tra Pdl e Lega sull’Ecopass, critica «la giravolta continua sul tema del traffico. Siamo pronti da giovedì con tutti quelli che la pensano come noi a costruire in consiglio una maggioranza trasversale a sostegno di una pedonalizzazione del centro e dell’istituzione della congestion charge nell’area Ecopass per avere risorse per il trasporto pubblico».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti