Economia

Alt polemico della Meloni: "Draghi non può decidere"

La mossa a sorpresa del Mef su Ita Airways ha fatto deflagrare il dibattito politico, a poco più di venti giorni dalle elezioni

Alt polemico della Meloni: "Draghi non può decidere"

La mossa a sorpresa del Mef su Ita Airways ha fatto deflagrare il dibattito politico, a poco più di venti giorni dalle elezioni. Dal centrodestra si levano opinioni critiche per la scelta del fondo Certares. «Ricordo che l'attuale governo dovrebbe fare le cose minime», è stato il commento di Giorgia Meloni (in foto), leader di Fratelli d'Italia. «Quindi non credo che una materia così strategica sia competenza di questo governo. Quando avrò le carte potrò pronunciarmi». Meloni, poi, aggiunge: «Bisognava valutare la possibilità di mantenere la nosta compagnia di bandiera».

«Credo che sarà il nuovo Governo evidentemente a dover mettere una parola sulla cessione di Ita», ha detto Giovanni Toti (nella foto, sopra), presidente della Regione Liguria e di Italia al Centro, che tuttavia non è contrario alla cessione. «In molti hanno provato a salvare autarchicamente la nostra compagnia di bandiera, i risultati li hanno pagati le tasche degli italiani». Mentre Edoardo Rixi, responsabile del dipartimento infrastrutture della Lega, «siamo preoccupati del fatto che - se confermato - l'offerta di Certares non preveda un partner industriale».

Antonio Misiani, responsabile dell'Economia del Partito Democreatico, twitta: «Bene la decisione del Ministero dell'Economia e delle Finanze su Ita Airways di avviare un negoziato in esclusiva con Certares». Anche Roberto Gualtieri, sindaco di Roma, definisce il tutto una «buona notizia». In scia Benedetto Della Vedova, segretario di Più Europa, «la vendita deve proseguire nell'interesse della compagnia stessa che ha bisogno di investimenti». Dalle parti di Azione, il deputato Osvaldo Napoli accusa Meloni di avere «nostalgia delle Partecipazioni statali, quando la politica faceva il bello e il brutto, e il debito pubblico correva».

La senatrice Giulia Lupo, del Movimento 5 Stelle, dice che il Mef ha dimostrato la sua «incompetenza» sul mercato aereo. «In questa legislatura abbiamo iniziato dando soldi ad Alitalia, anche la prossima ha questa prospettiva».

Commenti