Economia

Chi ha diritto alla pensione di invalidità?

Tutti i requisiti per ottenere la pensione d'invalidità. Ecco chi ne ha davvero diritto

Chi ha diritto alla pensione di invalidità?

Il diritto alla pensione di invalidità civile viene riconosciuto a domanda da INPS ai cittadini con una riduzione della capacità lavorativa del 100 per cento attestata dalla Commissione Sanitaria della ASL e con una malattia invalidante che rientri in una tra le fattispecie individuate dalla Legge. La pensione di invalidità civile, altrimenti detta pensione di inabilità per invalidi civili da non confondere con quella di inabilità previdenziale, presuppone anche dei requisiti reddituali, ma non contributivi. Non sono necessari tuttavia solo i requisiti sanitari e di reddito per ottenere la pensione di invalidità civile, perché per averne diritto è necessario anche avere un’età compresa tra i 18 e i 67 anni. Una sentenza della Corte Costituzionale del 2020 recepita dal decreto n.104/ 2020, il cosiddetto decreto Agosto, convertito nella legge n.126/2020 ha esteso l’incremento al milione, e quindi l’aumento dell’importo della prestazione, anche agli invalidi civili con un’età inferiore ai 60 anni. Il requisito reddituale invece presuppone che il reddito del cittadino che richiede la pensione di invalidità civile non sia superiore all’importo annuo di 16.982,49 euro lordi.

Hanno diritto alla pensione di invalidità civile i cittadini italiani, ma anche i cittadini stranieri comunitari iscritti all’anagrafe di residenza e i cittadini extraUE con il permesso di soggiorno da almeno un anno. Tra gli altri requisiti vi è anche quello che presuppone una residenza stabile e abituale sul territorio nazionale. L’importo della pensione di invalidità civile è pari, per il 2021, a 287,09 euro corrisposti per tredici mensilità. Con l’incremento al milione, esteso anche per gli inabili totali tra i 18 e i 59 anni di età, l’importo della pensione di invalidità può arrivare fino a 651, 51 euro per tredici mensilità. Al compimento dell’età anagrafica per il diritto all’assegno sociale, che per il 2021 è a 67 anni, la pensione di invalidità civile si trasforma in assegno sociale sostitutivo.

Continua a leggere su Money.it

Commenti