Fca, tra i premi aziendali anche palestre e benzina

Intesa con i sindacati: 800 euro entrano nella parte «welfare»

Nel giorno in cui Fitch ha confermato il rating BB- e rivisto l'outlook a positivo, Fca firma con i sindacati Fim, Uilm, Fismic, Ugl Metalmeccanici e Acqf un accordo quadro per il 2017 in base al quale i lavoratori potranno scegliere di percepire sotto forma di flexible benefit, vale a dire di beni e servizi di welfare, una parte dei premi aziendali. Si tratta di 700 o 800 euro, a seconda del livello di appartenenza, su un totale di salario premiale che mediamente supera i 2.500 euro annui. Spiegano in una nota i sindacati: «Attraverso la detassazione e la decontribuzione messa a disposizione con le nuove normative di legge in materia di salario corrisposto sotto forma di beni e servizi di welfare è possibile incrementare il vantaggio economico del lavoratore. Inoltre abbiamo definito che l'azienda corrisponderà un importo economico aggiuntivo pari al 5% della retribuzione destinata a tale forma di pagamento in favore degli aderenti». Sempre secondo le sigle sindacali, l'accordo permette di allargare il ventaglio delle prestazioni utilizzabili.

Nel 2016 è stato per esempio possibile percepire 250 euro sotto forma di buoni carburante. Occorrerà attendere qualche giorno, cioè fino a quando sarà scelto il provider che costruirà il «paniere welfare», per avere i dettaglio di tutta l'offerta a disposizione del lavoratore. «In ogni caso - spiegano i sindacati - i lavoratori potranno utilizzare dai buoni spesa o carburante, spese per istruzione (mensa scolastica, testi scolastici, centri estivi ecc.) ai servizi di cura (assistenza famigliari, anziani o non autosufficienti), di ricreazione (abbonamenti palestra, corsi formativi), fringe benefit (abbonamento trasporto pubblico e carte pre pagate ecc.) e previdenza integrativa, secondo quanto previsto dalla normativa dell'art. 51 del Tuir». Entro gennaio 2017 il gruppo guidato da Sergio Marchionne (nella foto) e i sindacati si incontreranno anche per definire le tempistiche di attuazione, che si possono ipotizzare a partire dal mese di aprile.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.