Mipel celebra 60 anni: ritorno in presenza in Fiera

Pelletteria e accessorio moda, nuove collezioni di borse di tendenza, torna in presenza il salone di riferimento del made in Italy in Fiera Milano dal 19 al 21 settembre. Tutte le novità glamour di un'edizione fisica e digitale ispirata allo sport

Mipel celebra 60 anni: ritorno in presenza in Fiera

Pelletteria e accessorio moda, nuove collezioni di borse che faranno tendenza a MIPEL 120, il salone internazionale di riferimento che celebra 60 anni e si tiene in presenza dal 19 al 21 settembre nel padiglione 1 di Fiera Milano-Rho. Manifestazione dal format rinnovato, più creativo che è organizzata con il sostegno del ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione, di Agenzia ICE e il patrocinio del Comune di Milano che si distingue per il claim Mipel Play perché richiama il mondo dello sport con un allestimento speciale che riproduce una pista di atletica, campi da tennis e da basket per celebrare un’estate di trionfi sportivi e restituire un’immagine moderna e affascinante del movimento made in Italy. Concpet che sottolinea la necessità di ricominciare, ripartire, riprendere il gioco del business, la sana competizione internazionale come è avvenuto nello sport.

“Mipel continua a essere un momento strategico particolarmente prezioso per il settore: i buyer e le aziende soprattutto quelle di piccole dimensioni che più di tutte hanno sofferto la crisi, hanno bisogno di confrontarsi tra loro, aggiornarsi sulle novità e sui trend di settore, prendere ispirazione, incontrarsi, oltre che di fare business”, spiega Franco Gabbrielli, presidente della manifestazione, che aggiunge: “Organizzare la fiera in presenza dopo un’edizione completamente digitale significa quindi dare un segnale importante di ripartenza e una visione positiva a un settore che in questi mesi si è comunque mostrato vivo e ottimista, nonostante le difficoltà”.

“Sono circa 80 i brand presenti, una grande dimostrazione di fiducia nel settore della pelletteria con numeri sicuramente più contenuti rispetto alla normalità ma comunque simili a quelli dello scorso settembre - spiega il direttore generale Danny D’Alessandro -. È un'esposizione ancora ridotta e concentrata perché, mancando i buyer di paesi chiave come Cina, Giappone, Corea, gli espositori punteranno a una visibilità di qualità, ma senza eccessi. È una rinascita graduale che speriamo si rafforzi con la campagna vaccinale, garantendo un veloce ritorno ai valori pre-Covid.”.

Da sottolineare che Mipel riparte - nella massima sicurezza - assieme alle altre fiere del settore moda come sottolinea l’hastag #RestartTogether: A Firenze, dall’11 al 13 apre DaTE, evento dedicato all’eyewear d’avanguardia. Dal 18 al 20 settembre si tiene HOMI Fashion&Jewels Exhibition dedicato al gioiello moda e all’accessorio e dal 19 al 21 settembre, insieme a Mipel, ci saranno MICAM Milano, il salone internazionale delle calzature e TheOneMilano Special featured by Micam Milano, la fiera dell’haute-à-porter femminile. Il ciclo delle fiere di settembre sarà concluso, dal 22 al 24 settembre, da LineaPelle, la business experience di riferimento internazionale per le pelli, i materiali e gli accessori destinati all’industria della moda, del lusso, del design all’interno del quale debutterà anche il nuovo format espositivo MIPEL Lab, salone dedicato al sourcing pellettiero ideato per far incontrare i brand di tutto il mondo con il top dei produttori manifatturieri italiani.

LO SHOW DIGITALE

E a supporto dei brand che espongono in Fiera torna Mipel The Digital Show, l’evento virtuale che inizia oggi e anticipa l’inizio della fiera fisica e si intega con quella fisica per garantire la massima visibilità agli espositori nei confronti di quei compartori internazionali che, per motivi legati all’emergenza sanitaria mondiale, non possono partecipare ma effettuare comunque sulla piattaforma i loro ordini, incontrare virtualmente i brand partecipanti, vedere le nuove collezioni e scoprire le novità del settore.

IL PROGETTO MISS MIPEL

Prosegue anche il progetto Miss Mipel, promosso da Assopellettieri e sostenuta da Maeci e Agenzia ICE, per promuovere l’unicità e il valore della pelletteria italiana nel mondo. Progetto strategico in ambito sostenibile e nel supporto alla formazione, che consiste nella realizzazione di un modello di borsa iconico ispirato agli anni Cinquanta, reinterpretato dalle aziende che vorranno aderireper essere poi distribuito worldwide.

Debutta anche Mipel Lab, il nuovo progetto phygital dalla doppia anima: fisica, ovvero un format fieristico in collaborazione e in contemporanea con Lineapelle (22-24 settembre) che avrà cadenza annuale e digital. Mipel Lab è infatti anche un’innovativa e rivoluzionaria piattaforma B2B sviluppata da DS Group in collaborazione con EY che mette in contatto i migliori produttori italiani di pelletteria e i brand del lusso nazionali e internazionali. Lo scopo è quello di coinvolgere brand che oggi non sono presenti in Italia e di fornire un servizio che sia in grado di metterli in contatto con il produttore più adatto per le esigenze del caso.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti