Pazzali vicepresidente di Emeca, l'associazione delle grandi fiere europee

L'ad di Fiera Milano ha delega per la strategia dell'industria fieristica della Ue che riunisce i venti poli espositivi "big" del settore. "Impegno per l'internazionalizzazione verso le realtà destinate a diventare motore del mondo al servizio di un'efficace politica industriale"

Enrico Pazzali, amministratore delegato di Fiera Milano, entra nel board direttivo di Emeca, l'European Major Exhibition Centres Association: l'incarico è quello di vicepresidente con delega per la strategia. La nomina è stata deliberata dall’ assemblea generale annuale ddell'assoziazione che si è svolta alla fiera di Bruxelles. Emeca riunisce i venti più importanti centri espositivo-fieristici d'Europa tra i quali figura anche Fiera Milano (il ventesimo membro, la fiera di Colonia, è stato ammesso a far parte di Emeca in occasione dell'assemblea) che, tutti assieme, ospitano ogni anno ben 1.400 manifestazioni con 325mila espositori e 37 milioni di visitatori.

“Sono ororato per l’incarico affidatomi da un’organizzazione così importante – afferma Enrico Pazzali - e mi piace pensare che la delega per la strategia dell’industria fieristica europea sia in qualche misura dovuta alla profonda riorganizzazione che negli ultimi anni ha riposizionato con successo Fiera Milano, dandole un assetto organizzativo in linea con la globalizzazione dell’economia e con gli sviluppi della comunicazione digitale".

"Sul fronte dell’internazionalizzazione, in particolare, Fiera Milano ha investito significativamente sui nuovi grandi mercati extra europei - aggiunge Pazzali -. Questa scelta sta producendo ottimi risultati e siamo convinti che vada sostenuta con forza negli indirizzi delle grandi fiere europee, le quali peraltro già stanno rifocalizzando i loro sforzi di internazionalizzazione verso l’Asia, la Russia, la Turchia e il Brasile. Si tratta di un processo che va sostenuto e rafforzato".

"Le grandi fiere B2B devono comprendere i cambiamenti epocali in atto e divenire un ponte privilegiato per le aziende, soprattutto piccole e medie, verso le realtà destinate ad essere sempre più motore del mondo - spiega ancora l'ad di Fiera Milano -. Solo così potranno tener fede a un loro compito fondamentale: quello di essere al servizio di un’efficace politica industriale. Proprio la politica industriale è stata indicata dal presidente Giorgio Squinzi nell’assemblea annuale di Confindustria come il pilastro portante dell’azione del governo italiano. Ma la stessa valutazione si può considerare valida per ogni Paese europeo”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.