Pensioni, come superare quota 100: le opzioni sul tavolo

Da quota 101 a quota 102, ecco tutte le proposte sul tavolo del governo per superare quota 100. Il futuro delle pensioni è ancora tutto da scrivere

Quale sarà il futuro di quota 100 e delle pensioni? Difficile dirlo con certezza, anche se qualche indicazione è arrivata dall'intervento del ministro della Pubblica amministrazione, Fabiana Dadone.

Le dichiarazioni rilasciate dal ministro grillino contengono una timida apertura alla possibilità di modificare quota 100: “Per noi resta, è importante e ci teniamo a mantenerla in piedi. Si potrà poi eventualmente valutare se portarla a quota 101, ma sono valutazioni preliminari”. Insomma, per Dadone, come sottolinea il quotidiano Il Messaggero, quota 100 è un sistema di uscita anticipata che è servito a superare la rigidità delle leggi precedenti, responsabile di aver “bloccato l'ingresso dei giovani nel mondo del lavoro, in particolare nella pubblica amministrazione”.

Il Movimento 5 Stelle non ha quindi alcuna intenzione di terminare in anticipo di un anno il periodo di applicazione della misura. Al contrario, Italia Viva e una parte del Partito Democratico spingono per la sua immediata abolizione, così da dirottare quanto risparmiato nel taglio dell'Irpef e in altri provvedimenti. I pentastellati la pensano diversamente: “Deve rimanere fermo il triennio di sperimentazione, che è utilissimo, poi, se ci saranno ulteriori valutazioni da fare, si faranno”.

Le opzioni sul tavolo

Tradotto: per il momento quota 100 resta al suo posto ma in futuro non sono da escludere eventuali modifiche. Anche perché è in corso un tavolo di confronto tra l'esecutivo e i sindacati, con l'obiettivo di trovare una misura che metta d'accordo tutte le parti coinvolte. Nelle prossime settimane, quindi, il governo giallorosso farà le sue valutazioni. La data da cerchiare sul calendario è il prossimo 13 marzo, quando dovrebbe arrivare una risposta sul meccanismo flessibile che dovrà sostituire la misura al centro delle discussioni.

Cosa fare quando scadrà quota 100? L'importante è mettere in pratica una misura che sia in grado di evitare uno scalone drastico per chi non riuscisse a centrare i requisiti richiesti di 62 anni e 38 di contributi. Un'opzione è quella di quota 101 anche se già si parla di quota 102. In quest'ultimo caso, quindi, 64 anni di età e 38 di contributi.

Al ministero dell'Economia si ragiona anche a una possibilità di uscita dal mondo del lavoro a 64 anni, con eventualmente il requisito di 38 di anzianità ma con un importo dell'assegno pensionistico calcolato con il sistema contributivo. Questo scenario implicherebbe, in base alle differenti carriere, un taglio più o meno netto che potrebbe arrivare al 25-30%. Ma anche l'equilibrio del bilancio pubblico nel medio-lungo periodo e, nell'immediato, un problema di cassa per un discreto numero di persone che dovessero uscire dal mondo del lavoro.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

bernardo47

Sab, 22/02/2020 - 12:58

spostare di qualche mese le finestre di uscita di quota cento, intanto, garantirebbe comunque il diritto acquisito dagli interessati e porterebbe risparmi da riutilizzare subito nel circuito previdenziale...

bernardo47

Sab, 22/02/2020 - 13:01

evitiamo calcoli contributivi o cose simili. Meglio eventualmente una penalizzazione in piccola percentuale su ogni anno di anticipo eventualmente richiesto dagli interessati.

Gio56

Sab, 22/02/2020 - 15:11

bernardo47"Meglio eventualmente una penalizzazione in piccola percentuale su ogni anno di anticipo eventualmente richiesto dagli interessati."??? Strano è quota 100 o pensione anticipata.Adesso le va bene?Sino ad ieri era contrario.

bernardo47

Sab, 22/02/2020 - 16:03

Gio56.. ma lei sa di cosa parla? Mi scusi, così per sapere....e ai casini grillini e legaiuoli,tipo redditi nullafacenza truffaldini e quota cento penalizzante ma costosissima, bisognerà pure porre rimedio, non crede? Lo sa che dal 2021, i lavoratori grazie a salvini e grillini avranno una scalone di sei anni? Bisognerà trovare rimedio a questi bordelli gialloverdi...non crede?

marc59

Sab, 22/02/2020 - 17:59

bernardo47 ma lo sa lei in che condizione arriva un lavoratore dopo 62 anni e 38 di lavoro? E trovarsi anche con qualche guaio di salute? Chi va in pensione con quota 100 va effettivamente con 38 anni di contributi non con il massimo, giusto. Chi vuole restare può farlo. Paarlano tanto dell'ue, in Francia e Germania vanno a 62 anni, qui i pidioti maledetti usano i ensionaati e lavoratori dipendenti come bancomat per i loro loschi interessi.

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 22/02/2020 - 18:43

Ol RIMEDIO era gia stato previsto da Salvini, con QUOTA 41!!! Ovvero dopo 41 anni di contributi puoi andare in pensione!!! AUGH.

jaguar

Sab, 22/02/2020 - 20:12

bernardo47, scusi la domanda, ma lei con quanti anni di contributi è andato in pensione e soprattutto che lavoro svolgeva?

bernardo47

Sab, 22/02/2020 - 20:29

marc59...stia sereno che io lo so benissimo in che condizione arriva un lavoratore a 62 anni e 38 di lavoro.....Resta fermo che se usufruisce di quota cento gialloverde con quei valori, purtroppo perde fino al 25% della pensione a regime! quindi salvini ha fatto assieme ai grillini una immane caxxxxxata,e non ha smontato nulla! come pure il reddito di nullafacenza a sbafo e truffaldino!e a fine 2021, i pensionandi che arrivano dopo, grazie a salvini, trovano uno scalone di oltre 5 anni! pure maroni, innervo' uno scalone di 4 anni! e' una fissazione dei legaiuoli evidentemente!

sauropode

Sab, 22/02/2020 - 20:30

Vogliamo parlare dei fancxxxisti paraculati di stato (finanzieri, forze dell'ordine, forestali, militari, e tutta la pletora di succhiatette statali) che hanno la stessa utilità di una supposta per un pesce. Vogliamo parlare di questi che a 55 anni sono a casa a fare un cxxxo a stipendio pieno, e all'addetto all'altoforno gli diamo 1000 euro al mese dopo 43 anni di duro lavoro. Ma per piacere. Lasciate stare la quota 100, che dopo almeno 38 anni anni, quattro soldi è giusto che se li porti a casa e si riposi. La verità è che quando la vacca era grassa e produceva tanto, gli statali si sono attaccati alle sue mammelle a più non posso, e ora che, poverina è vecchia, scheletrica e poco produttiva, quel poco che dà viene sempre regalato a qualche fancxxxista di stato, perchè lui ha i diritti e al popolo i doveri.

bernardo47

Sab, 22/02/2020 - 22:05

sauropode, quando scrive scemenze, dica almeno che sono scemenze. Se le piace fare il poliziotto ad esempio, e mettere la sua vita per decenni in pericolo, per difendere i cittadini, lo faccia anche Lei.Mica le e' impedito mi scusi.Pero' prima di scrivere fesserie e falsita' pure un po' invidiose, studi o almeno si informi meglio.Non siamo al bar sotto casa Sua.

bernardo47

Sab, 22/02/2020 - 22:10

jaguar, lei che lavoro fa scusi? a occhio direi libero professionista o autonomo....Non mi pare proprio un lavoratore dipendente o un pensionato.Sa qualcosa per caso dei 132 miliardi di evasione fiscale che qualcuno in italia ci ruba ogni anno...gozzovigliandoci sopra?...mentre i gialloverdi fanno i condoni tombali, inclusaIschia, anziche' combattere la evasione! ricorda le grandi porcherie?

bernardo47

Sab, 22/02/2020 - 22:15

sauropode, ha visto chi sono i 600000 babypensionati in italia che incassano(e' un loro diritto, intendiamoci) la pensione da 40 anni? a differenza di quello che evidentemente pensa lei, i pubblici o forze dell'ordine, o lavoratori pubblici, in quei 600000 sono appena circa 60000 mentre i restanti 540000 sono tutti provenienti dal lavoro privato...; altro che legge Rumor.....e ci siamo capiti! Si informi per bene! e non scriva amenita' se puo'!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 22/02/2020 - 22:16

Superare lo sperpero del reddito di cittadinanza, piuttosto. Visto che spesso va a truffatori, trafficanti, mafiosi e spacciatori.

jaguar

Sab, 22/02/2020 - 23:24

bernardo47, non ha risposto alle mie domande, come mai?

rokko

Sab, 22/02/2020 - 23:57

In Germania (paese serio) per ogni anno di anticipo rispetto all'età della pensione si perde il 3.6% dell'assegno. Sarà un caso che loro hanno i conti in ordine e noi piangiamo miseria? Non credo.

bernardo47

Sab, 22/02/2020 - 23:59

Jaguar e ho risposto. Legga con attenzione.

sauropode

Dom, 23/02/2020 - 12:14

bernardo47 : da come rispondi sei uno dei tanti fancazzisti in pensione da chissà quanto, nonlo dirai ma è così. Comunque ricordiamoci sempre che i dipendenti statali, tutti indistintamente, vivonoe campano solo pechè il popolo produce ricchezza, non certo per il loro operato. In pratica sono un costo improduttivo, che dovrebbe semplificare la vita della parte produttiva, in realtà, essend0 deiditi al fancazzismo più totale si inventano smepre cose nuove per complicare la vita di chi li mantiene. E adesso utti adosso a quota 100. per forza meno produttività, meno mangiatoia per i soliti.