Tassa sulle auto aziendali: chi paga e come funziona

Triplicano le tasse sulle auto aziendali. Cosa cambia, quanto si paga e chi sarà colpito dal provvedimento

La tassa sulle auto aziendali è una delle ultime misure apparse nella bozza del disegno di legge di bilancio per il 2020.

Triplicano le tasse

Il provvedimento triplica le tasse su tutti i mezzi aziendali, indipendentemente dal loro impatto inquinante e che siano, dunque, ibride o elettriche. L'esecutivo giallorosso ha sottolineato come questa novità sia stata introdotta per promuovere la sostenibilità ambientale. L'intento è quindi quello di strizzare l'occhio alla platea ambientalista ma, in realtà, il rischio è inimicarsi una nutrita fetta di lavoratori.

Quali sono le novità

La norma prevede che le auto aziendali pesino per il 100% del loro valore sul reddito di chi non rientra nella categoria di "agenti e rappresentanti di commercio", anziché il 30%. Il mercato auto deve fare i conti con un problema non da poco, visto che le citate auto aziendali costituiscono più o meno il 40% delle nuove immatricolazioni. E, con le nuove cifre, per molte persone sarà sconveniente affidarsi al noleggio a lungo termine di veicoli di questo tipo.

Un esempio pratico

L'esempio che viene fatto in queste ore è di un dipendente con un reddito annuo di 40 mila euro. Ebbene, costui sarà costretto a pagare oltre 2 mila euro di tasse in più ogni anno nel caso in cui volesse noleggiare una Punto 1.4.

Chi deve pagare e chi è esentato

Secondo alcune stime, a partire dal prossimo gennaio saranno circa due milioni i lavoratori dipendenti toccati dalla tassa, che porterà in dote a loro e all'intero settore auto una stangata dal valore di 513 milioni di euro. A rimetterci, e quindi a pagare dazio, i lavoratori dipendenti, i quali vedranno salire il "fringe benefit", ovvero il valore accessorio, dal 30% del costo convenzionale del noleggio al 100%, cioè al pieno valore, sulla base di una percorrenza di 15 mila chilometri annui e ai costi chilometri delle tabelle Aci entro il 30 novembre. Continueranno invece a godere dello sconto solo ed esclusivamente agenti e rappresentanti di commercio.

Le reazioni della politica

Il provvedimento ha generato reazioni negative da parte di numerosi esponenti politici. Giorgia Meloni ha scritto su Twitter che “triplicare le tasse a carico dei lavoratori che usano auto aziendali” è “una ignobile stangata fiscale” e che “Fratelli d’Italia si batterà in Parlamento” per cancellare tale manovra.

Sulla stessa lunghezza d'onda Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati: “Si discute di legge di bilancio da circa due settimane, ed ogni giorno dal cilindro della maggioranza salta fuori una nuova, assurda, tassa”. Gelmini parla di “vergogna senza fine” perché i dipendenti che usano queste auto “avranno una batosta da 513 milioni di euro. Per di più, questa misura miope rappresenta un gravissimo colpo al settore auto, uno dei più importanti per la nostra economia”.

Per Paolo Grimoldi, deputato della Lega e Segretario della Lega Salvini in Lombardia “questa è una manovra lacrime e sangue, una stangata per i cittadini, per i redditi medi. Aumentano le imposte sulle auto aziendali che per molti dipendenti rappresentano il mezzo di locomozione, specie al Nord”.

Anche Italia Viva si schiera contro la tassa sulle auto aziendali. Matteo Renzi ha scritto su Facebook che il suo partito lavorerà duro su zucchero, plastica e auto aziendali: "Ci sono i numeri, nel Bilancio e in Parlamento, per evitare che queste tasse salgano. Stiamo parlando di qualche centinaio di milioni: nulla rispetto ai 23 miliardi dell'IVA o ai 20 miliardi bruciati in un triennio dalla demagogia di Quota 100. Abbiamo bloccato aumento IVA e tasse sui cellulari: adesso lavoreremo su zucchero e auto aziendali".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

cir

Gio, 31/10/2019 - 15:00

devono tassarle tre volte tanto...

Massimo Bernieri

Gio, 31/10/2019 - 15:46

Solo i dipendenti che hanno l'auto aziendale 7 giorni su 7,pagano la tassa come benefit e tutti quelli che conosco,sono ben contenti di avere una auto aziendale"solo per loro" perché generalmente è un modello che non potrebbero permettersi e gli evita di acquistare una auto in proprio con notevoli costi acquisto,assicurazione manutenzione ecc.Per chi ha l'auto aziendale e la riporta la sera in sede,non cambierà nulla perché già ora non è un benefit perché usi l'auto al 100% per il lavoro e non anche per fatti tuoi come una auto sempre a disposizione festivi e ferie comprese.

fgerna

Gio, 31/10/2019 - 15:49

Conla scusa della sostenibilità si fa cassa, molti che hanno l'auto aziendale sono rappresentanti di commercio, altri l'azienda da la vettura in cambio di uno stipendio più basso. Ma per un governo che annuncia niente tasse ecco l'ennesima presa per ifondelli

Ritratto di fergo01

fergo01

Gio, 31/10/2019 - 16:03

ore 16. il primo commento che leggo, quello delle 15 di CIR, è quello tipico invidioso sinistro....gente, con questa mentalità l'italia non va da nessuna parte: o ve ne rendete conto o sarete complici del vostro fallimento

Massimo Bernieri

Gio, 31/10/2019 - 16:15

fgerna.Il rappresentate di commercio che tutti confondono con agente di commercio,è un libero professionista con partita IVA e auto di sua proprietà e non essendo un dipendente,non beneficia di un benefit.Se uno è un venditore dipendente non è agente di commercio e se riporta la sera auto in sede:come ogni altro dipendente non è un benefit e pertanto già ora non tassato.Se invece uno ha l'auto aziendale 7 gg su 7 è un benefit perchè usa l'auto anche per i fatti suoi festivi e ferie.Tutti i dipendenti che conosco con auto a disposizione 7 gg su 7 sono ben contenti di pagare una imposta trattenuta sulla busta paga perchè il costo se dovessero acquistare loro l'auto per uso personale,manutenzione,assicurazione svalutazione ecc sarebbe di molto superiore alla tassa trattenuta poi,molte auto aziendali sono modelli di una classe superiore che il dipendente difficilmente potrebbe possedere.

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Gio, 31/10/2019 - 16:15

Dovete informarvi meglio , ci sono casi che ben conosco che oltre alla macchina hanno anche la carta carburante , ogni due anni cambiano macchina , la manutenzione è a carico della ditta come la benzina e la macchina la usano nel fine settimana e vanno pure in ferie. Trattasi non di Punto ma macchine da 60-70 mila euro. Ricapitolando anche se pagano qualcosa non casca il mondo.

gigi0000

Gio, 31/10/2019 - 16:17

Che l'auto aziendale sia quasi sempre un benefit paragonabile ad un reddito di eguale entità non dovrebbe meravigliare. visto che i povericristi devono pagarsi auto, bollo, assicurazione e tutto il resto, coi soldi guadagnati e già tassati, perché altri dovrebbero avere tutto questo gratis, anzi, evitando ai propri beneficianti di pagare anche le tasse su queste spese?

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Gio, 31/10/2019 - 16:17

OGNI TASSA PER AZIENDE = AUMENTO PREZZI PER I CITTADINI, LICENZIAMENTI E DELOCALIZZAZIONI. COSI' SI FA SPAZIO PER LE MULTINAZIONALI E I NUOVI SCHIAVI SOTTOCOSTO IMPORTATI DALL'AFRICA. SORRIDI CIR TRA POCO TOCCHERA' AI DIPENDENTI STATALI, AL PROSSIMO GIRO DI BOA SOLTANTO VOI RIMARRETE IN ITALIA E QUALCHE PENSIONATO

ulio1974

Gio, 31/10/2019 - 16:19

fergo01 16:03: non crucciarti, si stanno autoeliminando da soli, questione di mesi (pochi).

Italy4ever

Gio, 31/10/2019 - 16:20

X Cir: probabilmente rientri nella categoria "agenti e rappresentanti di commercio" invidioso di colleghi che hanno l'auto aziendale ma non fanno il tuo lavoro. Oppure odi il fatto di non godere di un'auto aziendale. Comunque: ALLA FACCIA DEL "NON METTEREMO NUOVE TASSE"! Alla fine continui a mungere sempre le stesse vacche... Lavoratori dipendenti che le tasse le pagano tutte e che quello che hanno in più dalle proprie aziende viene divorato da voi sanguisughe komuniste!

ulio1974

Gio, 31/10/2019 - 16:20

ma, scusate, saran ben cacchi dell'azienda cosa un dipendente fa delle sue macchine?!?!

Happy1937

Gio, 31/10/2019 - 16:23

Le genialità di un Ministro dell'Economia che sembra scelto apposta per completare il lavoro di distruzione dell'economia del Paese.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 31/10/2019 - 16:29

Cosa questa che il FENOMENALE ministro Gualtieri che diceva ieri sera da Vespa di NON aver aumentato le tasse non ha detto!!!AUGH.

cir

Gio, 31/10/2019 - 16:32

fergo01 Gio, 31/10/2019 - 16:03 : ma pensa un po', sono di estrema destra, e sono per nulla invidioso , ma voglio le cose giuste.

cir

Gio, 31/10/2019 - 16:34

Dragon_Lord . devi essere limitato intelletualmente , non ho altra spiegazione..

albixo

Gio, 31/10/2019 - 16:35

Quelli che hanno scritto di tassare il triplo le auto aziendali di auto aziendali in realtà ne vorrebbero due. Quando mai capirete che se in una situazione economica come l'attuale se qualcuno ha qualcosa di più forse è perché da anche qualcosa di più?

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Gio, 31/10/2019 - 16:51

Quando si colpisce il lavoro, di qualsiasi tipo sia, aumentano i costi dei prodotti finali, diminuisce l'occupazione e aumenta la povertà. Che poi è la storia d'Italia a trazione sinistra e succube di quella UE che ha distrutto l'economia italiana (vedi le confessioni di prodi).

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Gio, 31/10/2019 - 16:52

Quando si colpisce il lavoro, di qualsiasi tipo sia, aumentano i costi dei prodotti finali, diminuisce l'occupazione e aumenta la povertà. Che poi è la storia d'Italia a trazione sinistra e succube di quella UE che ha distrutto l'economia italiana (vedi le confessioni di prodi)...

Ritratto di BoycottPoliticalCorrectness

BoycottPolitica...

Gio, 31/10/2019 - 16:53

Ne conosco tanti di kompagni e 5pacchi con l'auto aziendale. Che dire? Nulla, che ci godo parecchio quando questi elettori raccolgono quello che hanno seminato (ancorché 'sto governo faccia sempre più schifo e si devono attaccare a tutto per tenere in piedi quell'abominio di manovra).

Ritratto di fergo01

fergo01

Gio, 31/10/2019 - 16:55

CIR allora rileggiti e poi studia come funzionano i benefit e le auto azinedali e soprattutto come funziona la tassazione per le aziende sulle macchine aziendali....secondo te quante volte bisogna pagare le stesse tasse sullo stesso mezzo ?? poi estrema destra è altro, non te che ti leggo da parecchio

cgf

Gio, 31/10/2019 - 16:59

Intanto la disoccupazione cresce, gli investimenti languono, un altro aiutino è ANCHE questa norma, vogliono incassare di più ed alla fine incasseranno meno. Non è la prima volta.

cir

Gio, 31/10/2019 - 17:00

albixo Gio, 31/10/2019 - 16:35 :bravo, stesse parole che disse FAZIO ...siete parenti forse ?

Andreapi

Gio, 31/10/2019 - 17:01

Vorrei rispondere al sig Massimo Bernieri che probabilmente parla senza sapere ciò che dice. Prendo il mio caso: sono un dipendente commerciale (venditore dipendente). Ho una tipo aziendale con cui faccio circa 40000 km annui (immagino che lei faccia il comodo impiegato). Attualmente paghiamo per la vettura in busta paga il 30 % delle tabelle aci oltre ad un contributo aziendale di 50 euro mensili. Ora se ho capito bene ( attualmente ho uno stipendio base di 1280 euro) andrei a pagare 130 euro al mese +50 euro 180 al mese. Caro sig Bernieri lei dice di riconsegnate i veicoli : Ma se la società è di Milano e la mia zona è la provincia di Roma, secondo lei la sera riconsegno in sede a Milano e la mattina riparto ? Lei parla , senza volerla offendere , per dare fiato e per gelosia. Si l’auro Aziendale è comoda, ma provi lei a fare una media di 180 km al giorno... La invito a non dire sciocchezze.

xgerico

Gio, 31/10/2019 - 17:29

@Andreapi-Gio, 31/10/2019 - 17:01- Se non ho fatto male i conti percorrendo 40.000 Km. con le tariffe ACi al 30% lei dovrebbe pagare circa 500 Euro al mese???

flip

Gio, 31/10/2019 - 17:37

applichi una tassa sulle auto aziendali? benissimo allora noleggio una macchina e mi faccio rimborsare costi che sostengo!

steorru

Gio, 31/10/2019 - 17:44

Quando leggo notizie come questa non rimpiango di vivere in Italia. Ho guidato auto aziendali in Italia per 32 anni e le tasse erano alte. Ora lavoro nel Regno Unito e grazie al fatto di avere scelto un auto ibrida praticanente non pago le tasse sull'uso personale dell'auto. Chi sceglie un auto elettrica ha la completa esenzione dalle tasse, può utilizzare i parcheggi riservati e altri benefici. L'auto aziendale per chi è obbligato ad utilizzarla per 40k 50k km all'anno non è un benefit ma uno strumento di lavoro al pari del computer o del tablet. Dopo 200 300 km al giorno si ha poca voglia di andare in giro. La maggior parte di chi usufruisce dell'auto aziendale lavora da casa e quasi sempre l'azienda è lontanissima da dove si abita e lavora. Purtroppo la miopia e l'ignoranza dei politici di sx non ha limiti.

TrollRusso82

Gio, 31/10/2019 - 17:44

Evidentemente ad alcuni sfugge la questione. Quello che chiamate benefit è l'equivalente della 13° e 14°. E' una cosa prevista dal contratto con dei costi previsti nel contratto di assunzione che uno firma. L'auto che uno ha 24/7 è un incentivo al lavoratore (usualmente CCNL Commercio, ma non solo). Se lavorassi per un'azienda di forniture industriali come account manager ed avessi una, chessò, Fabia o Polo, mi verrebbero ad oggi trattenute 50€/mese sullo stipendio. Con questa mossa si va a 150. Il fisso lordo è 562(contingenza)+minimo 872....se poi tutto va bene provvigioni e premi. Diciamo che netti si arriva a 1700 se tutto va benissmo (parlo per esperienza personale). E secondo voi su questa fascia di reddito si possono adnare a togliere 150€ così?!?! Ma allora torniamo alla germania dell'est degli 80 e via. Manco steste a togliere i milioni ai Besoz e Benetton...state togliendo 150€ a dei morti di fame in giro per clienti 12h al giorno.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 31/10/2019 - 18:11

Una bella tassa chi timbra il cartellino e se ne va in giro no?

flip

Gio, 31/10/2019 - 18:48

TROLLRUSSO82. prova a pensare ad un noleggio (a nome tuo) di auto,furgone,ecc e ti fai rimborsare tutte le spese.

cgf

Gio, 31/10/2019 - 20:46

Una volta mi trovai in aereo mi trovai a conversare con il numero 2 in Italia di una nota multinazionale del mercato dell'informatica, ci eravamo già conosciuti prima. Appassionato di moto mi ha confessato che non potrà guidarne una fintanto avesse continuato a lavorare per quella azienda. L'azienda vuole essere sicura che i mezzi siano OK, chi le usa non deve pensare a nulla, le assicurazioni non sono il mimino, anzi kasco e controkasco comprese spese ospedaliere, trasporti, etc Quando la mamma diceva, studia che farai strada... Impara l'inglese per davvero che ti aprirà nuovi orizzonti, il PC non usarlo per chattare...

Ritratto di luluxx57

luluxx57

Gio, 31/10/2019 - 20:55

i maggiori utilizzatori di auto aziendali, sono dipendenti, dirigenti e funzionari, e sono per lo più proprio elettori di sinistra o 5s: un bel colpo ...non c'è che dire!