Farmaci e terapie

I 10 farmaci da portare in vacanza

Non sempre è facile comporre il kit di primo soccorso per far fronte a piccoli traumi e disagi di ogni tipo durante un viaggio. Ecco alcuni consigli per non dimenticare nulla a seconda della destinazione, del tipo di viaggio, dell'età e del proprio stato di salute

I 10 farmaci da portare in vacanza

Ascolta ora: "I 10 farmaci da portare in vacanza"

I 10 farmaci da portare in vacanza

00:00 / 00:00
100 %

Un viaggio inizia con la sua preparazione e sono previsti vari passaggi nelle settimane precedenti alla partenza per organizzare i bagagli al meglio: una cosa da non dimenticare è il kit dei medicinali che varia a seconda del tipo viaggio. Tuttavia, ci sono alcuni farmaci indispensabili da portare con sè.

Prima di tutto, bisogna attrezzarsi in modo adeguato per far fronte a piccoli infortuni che possono rovinare un viaggio. Quindi è necessario provvedere alla qualità e alla quantità dei medicinali da assumere che dipenderà dal tipo di vacanza e dalla sua durata, ma soprattutto dal livello di preparazione medica del viaggiatore.

Meglio sempre portare con sè prodotti di cui si conosce l'uso (indicazioni e dosaggi) nella loro confezione originale (e non alla rinfusa), in particolare per poter leggere le istruzioni se necessario e preferire farmaci solidi per via orale (compresse e capsule): le forme liquide infatti possono fuoriuscire più facilmente, inoltre, non si conservano in modo ottimale una volta aperti i flaconi. Per quanto riguarda le supposte, bisogna ricordare che se vengono esposte al calore, si sciolgono. Fondamentale è inoltre fare attenzione a conservare le istruzioni dei farmaci, per evitare confusione o errori nel dosaggio.

Se un membro della famiglia è in cura con una terapia cronica, non dimenticare di prendere medicinali sufficienti per tutta la durata del viaggio. Alcuni farmaci (chinolonici, tetracicline, sulfonamidi, ecc.) sono fotosensibilizzanti e possono provocare reazioni cutanee se ci si espone troppo a lungo al sole. Prima di partire è sempre meglio chiedere al proprio medico curante la conferma della loro eventuale assunzione.

Se si viaggia in aereo le medicine possono essere riposte nel bagaglio a mano e non in stiva, in una semplice borsa di tela o in una trousse termica, così che siano facilmente reperibili.

Qualunque sia la destinazione, è meglio prevenire e portare 10 medicamenti per affrontare le vacanze in modo sicuro e non farsi trovare impreparati.

  1. Un analgesico e antipiretico (per abbassare la febbre): si raccomanda il paracetamolo, perchè resiste al calore.
  2. Un antidiarroico a base di argilla o loperamide.
  3. Un blando lassativo.
  4. Un antiemetico contro la cinetosi oppure un olio essenziale di limone o menta piperita.
  5. Un antistaminico ( per esempio cetirizina).
  6. Un antispasmodico per dolori digestivi o ginecologici.
  7. Lacrime artificiali contro la secchezza oculare.
  8. Una crema contro le scottature.
  9. Un unguento contro lividi e traumi.
  10. Un unguento contro il prurito dopo una puntura d'insetto.

Viaggio ai tropici

Se si viaggia verso un paese tropicale, bisognerebbe assumere farmaci per prevenire la diarrea del turista o del viaggiatore:

  • un prodotto disinfettante per l'acqua potabile;
  • antidiarroici (da non utilizzare in caso di grave diarrea contenente sangue o accompagnata da febbre, nonché prima dei 12 anni) ;
  • farmaci antisecretori intestinali (riducono l'ipersecrezione di acqua ed elettroliti nell'intestino, controindicato nei bambini sotto i 15 anni e nelle donne in gravidanza o allattamento);
  • protettori intestinali (controindicati prima dei 2 anni);
  • antispasmodici intestinali ;
  • un antibiotico intestinale, se si va in Africa, America Latina e Asia.

Per le destinazioni più esotiche, è consigliabile informarsi diverse settimane prima della partenza con il proprio medico per fare il punto sui vaccini e la prescrizione, se necessario, di una cura preventiva per la malaria. Può essere utile verificare di avere il certificato del gruppo sanguigno e il libretto delle vaccinazioni internazionali per le destinazioni fuori dall'Unione Europea.

Vacanze in montagna

Per gli appassionati di escursionismo in montagna e in alta montagna, attenzione a vesciche, distorsioni, mal di montagna e cecità da neve.

Oltre ai farmaci di base è consigliato munirsi di altri medicamenti: sotto alcuni consigli.

  • Contro le vesciche: antisettico, impacchi, medicazioni.
  • Contro distorsioni e dolori: pomata antinfiammatoria, impacco freddo, pastiglie antinfiammatorie, paracetamolo.
  • In caso di congiuntivite e cecità da neve: collirio.
  • Contro il mal di montagna: acetazolamide (su prescrizione medica).
  • Impacchi emostatici in caso di epistassi.
  • Un disinfettante per le mani senz'acqua.
  • Tappi per le orecchie.
  • Una coperta di sopravvivenza per combattere l'ipotermia.
Commenti