La farsa I cittadini discutono con Marta. Il Pd: «Squadristi»

La farsa I cittadini discutono con Marta. Il Pd: «Squadristi»

«Cantavano “O bella ciao”». Quindi erano squadristi. Parola di Tullo Mario, professione onorevole Pd, già segretario regionale del partito. Sì, cantare «O bella ciao» davanti a una sede del Pd è roba da squadristi. Perché, assicura sempre Tullo, «i partigiani si rivolteranno nella tomba». Gli squadristi armati di ugole resistenziali per di più hanno contestato Marta Vincenzi. E hanno osato andare alla sede Pd di via della Cella con la pretesa di partecipare a un’assemble cui «la cittadinanza era invitata a partecipare». (...)

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti