Forfait di Crespo

Forfait di Crespo

Da Odense a Bergamo. Quasi duemila chilometri di distanza. L'obiettivo però è sempre lo stesso. Provare a vincere, anche perché «battere il Genoa non è facile per nessuno», sintetizza mister Gasperini. Il passaggio del turno preliminare ha lasciato alcune scorie. Ivan Juric e Hernan Crespo non partiranno per la trasferta in terra orobica. Al croato oltre al trauma facciale, è stata evidenziata una piccola frazione delle ossa nasali, mentre il delantero argentino non ha superato il provino di ieri. «Per Mesto - aggiunge il tecnico rossoblù - deciderò prima della partita». L'ex Udinese è alle prese con i postumi di una contusione. Spazio dunque al turnover? «Sì. É una grande occasione per inserire quei giovani che hanno giocato meno». Facile immaginare che troveranno spazio nell'undici iniziale Esposito, Fatic e Tomovic. «Sono giocatori che voglio vedere se possono diventare titolari. Perché se l'anno scorso avevamo una rosa dove tutti erano possibili titolari, maggiormente in questa stagione vogliamo raggiungere questo obiettivo. Perché è impensabile che Sculli, Rossi e gli altri possano giocare sempre a questi livelli ogni tre giorni».
Il mercato chiuderà lunedì 31 agosto. Preziosi ha espresso la volontà di non mettere più mano al portafoglio. E Gasperson? «Le mie indicazioni ci sono da marzo. Ora penso solo all'Atalanta». Facile prevedere che qualcuno almeno in attacco arriverà. «Floccari dovrebbe recuperare per il Napoli, mentre per Palladino ci vorrà ancora tempo». Non resta comunque che aspettare le 19 di lunedì. Contro i neroazzurri di Gregucci, «ottima formazione che vorrà riscattare l'ingiusta sconfitta d Roma», il Grifone dovrebbe giocare così: Amelia tra i pali, Esposito, Tomovic e Biava in difesa, con Modesto e Fatic sulle corsie esterne. Milanetto e Kharja in mezzo, con Zapater pronto a giocare. In avanti Figueroa con Sculli e Palacio ai lati. Il mister però sorprende sempre.

Commenti