G20, bozza d'accordo: Merkel: "Tutti i deficit dimezzati per il 2013"

La cancelliera tedesca annuncia che nel documento finale del G20 "ci sarà questo impegno". Al vertice di Toronto leader cercheranno un accordo su regole più stringenti per il capitale delle banche e per il completamento degli stimoli fiscali nel 2010

G20, bozza d'accordo: 
Merkel: "Tutti i deficit  
dimezzati per il 2013"

Toronto - I Paesi si impegneranno a dimezzare il loro deficit entro il 2013. E - secondo quanto riferito dalla cancelliera tedesca Angela Merkel - ci sarà un espresso riferimento in questo senso nel comunicato finale del G20. Le economie avanzate sono dunque decise ad andare avanti sulla strada del risanamento economico sul fronte "caldo" e urgente dei loro deficit: "Ci sarà nel comunicato finale", spiega la Merkel. Il Canada, che ospita il vertice, ha proposto che i Paesi con deficit che preoccupano assumano questo impegno.

La ripresa economica globale è "fragile" Il G20 cercherà di accordarsi su regole più stringenti per il capitale delle banche e per il completamento degli stimoli fiscali nel 2010. Lo ha detto Dimitri Soudas, portavoce del primo ministro canadese, sottolineando che il Canada si augura un'accelerazione nella riforma delle quote del Fondo Monetario Internazionale. La necessità di riduzione dei deficit è uno dei temi al centro dell'attenzione dei leader del G20, la cui priorità - spiegano dal governo canadese - è comunque quella di una salvaguardia della ripresa economica. Il G20 - osserva Soudas - potrebbe accordarsi su target specifici di riduzione del deficit per la prima volta. E questo anche perché "non accordarsi su obiettivi precisi potrebbe minacciare la ripresa", e perché la ripresa economica globale potrebbe soffrire di "tagli troppo forti" del deficit e del debito.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti