Gb, crociata contro i tacchi alti Sindacato: vietiamoli in ufficio

Il Trade Union congress ha iniziato una battaglia contro le scarpe col tacco troppo alto in ufficio: sono troppo sexy e pericolose per la salute femminile. Ma le donne non ci stanno e difendono i loro "trampoli": "E' ridicolo"

Gb, crociata contro i tacchi alti 
Sindacato: vietiamoli in ufficio

Londra - Agli inglesi i tacchi non piacciono proprio. L'anno scorso la battaglia contro i tacchi in discoteca. Troppe distorsioni e troppe spese a carico della sanità pubblica, così iniziarono a distribuire infradito fuori dai locali notturni. Ora inizia la crociata contro i "trampoli" in ufficio.

Distrazioni e sicurezza Sono troppo sexy e mettono a rischio la salute e la sicurezza di chi trascorre le proprie giornate su 9 o anche 12 cm. Ne è convinto il Trade Union Congress britannico, organo di collegamento fra i vari sindacati, a larga maggioranza maschile. Il Tuc ha proposto una mozione in proposito, in cui lo stiletto viene considerato "degradante" per le donne. Al lavoro, qualunque esso sia, sottolineano i sindacalisti, il gentil sesso dovrebbe indossare scarpe comode, non più alte di 2 centimetri e mezzo, per evitare storte e traumi e danni a lungo termine a piedi e schiena.

Ma le donne non ci stanno Di questi "inconvenienti", veramente, le signore sembrano curarsi poco, fiere su plateau o sandali all’ultima moda dal tacco vertiginoso. Ma dai componenti del Tuc arriva un’altra "stilettata": scarpe simili si dovrebbero vedere solo sulle passerelle o a Hollywood e invece molte donne si sentono costrette a vacillare in giro sui loro "trampoli" per svolgere lavori di prestigio e occupare posizioni di potere. Dalle dirette interessate la mozione del Trade Union Congress viene respinta con un "no, grazie".

"Danni alla salute" "È assolutamente ridicolo - commenta Michelle Dewberry, vincitrice del reality Apprentice nel 2006, poi donna d’affari e volto noto della tv britannica - Questi sindacalisti dovrebbero spendere il loro tempo occupandosi di questioni più importanti. Io vado in ufficio con tacchi di 12 cm e sono perfettamente in grado di svolgere il mio lavoro. Non riesco a immaginarmi poi questi signori discutere una mozione su quanto stretto dovrebbe essere il nodo delle loro cravatte. Portare i tacchi è una scelta personale", insiste. Il Trade Union Congress va comunque avanti per la sua strada, probabilmente indossando scarpe basse, e il mese prossimo discuterà la mozione contro lo stiletto durante la conferenza annuale, insistendo sui danni alla salute femminile.

Commenti

Spiacenti, i commenti sono temporaneamente disabilitati.