Mondo

Gb, muore a 113 anni il più vecchio del mondo

Si chiamava Henry Allingham l'ultracentenario inglese, veterano della Grande Guerra, che è deceduto oggi nella casa di riposo in cui risiedeva da anni. Era nato nel 1896, quando in Inghilterra regnava ancora la regina Vittoria

Gb, muore a 113 anni  
il più vecchio del mondo

Londra - Una data di nascita che appartiene ai libri di storia, 6 giugno 1896: il cinema era ai suoi primi vagiti e gli Stati Uniti contendevano ancora il West agli indiani di Toro Seduto. Henry Allingham, l'uomo più vecchio del mondo, aveva questi numeri sulla carta d'identità. Veterano della Grande Guerra, è scomparso oggi, in Inghilterra, all'età di 113 anni. Da anni era uno degli ospiti della casa di riposo St Dunstan’s. "Tutti qui siamo rattristati", ha detto il responsabile della struttura situata a Ovingdean, vicino a Brighton.

Sigarette, whisky, donne Ultimo sopravvissuto di un’epoca che non c’è più, aveva rilasciato un'intervista all'Independent qualche settimana fa nella quale svelava la sua insolita ricetta per una vita a lungo termine: sigarette, whisky, donne. Uno degli ultimi tre britannici superstiti della Grande Guerra, tra i fondatori della Royal Air Force, Allingham era diventato il più vecchio del pianeta, dopo la morte del giapponese Tomoji Tanabe, un altro che non aveva mai nascosto la passione per tabacco e alcolici. La sua reazione al record era stata sobria: una colazione e poi un pisolino celebrativo.

"La guera è stupida, nessuno vince" Un signore che aveva visto tre secoli diversi, sei monarchi inglesi, due guerre mondiali (e 18 coppe del mondo di calcio, cioè tutte) evidentemente non si faceva turbare da niente. E non era privo del gusto della provocazione: "Il mio segreto? Sigarette, wiskhy e donne molto, molto calde... L’importante è essere sempre quello che si è, non badare troppo ai consigli e vivere serenamente la vita che ti tocca di vivere, meglio se con un bel bicchiere in mano". Quanto alla guerra, lui che ne aveva combattute due, non aveva dubbi: "La guerra è stupida - amava ripetere l’ultracentenario - e nessuno vince".

Commenti