Pochi liguri con Letta ed è subito polemicaDopo i nuovi sottosegretari

Un solo sottosegretario ligure, Roberta Pinotti alla Difesa, un altro sottosegretario quasi ligure, il pontremolese Cosimo Ferri alla Giustizia, e poi solo tante polemiche. Il completamento della squadra di governo del premier Enrico Letta non fa certo felice la Liguria, ma un po' tutto il Nord Ovest arriccia il naso per le scelte fatte dal capo del governo.
A far sentire la propria voce critica è Laura Ravetto, responsabile della propaganda per il Pdl, che fa notare come sia positiva la «squadra del Pdl al Governo», ma esprime anche «rammarico per il fatto che il Nord Ovest sia drammaticamente scoperto. Come è possibile che il partito non abbia espresso, ad esempio, neppure un rappresentante del Piemonte o della Liguria a fronte di un'amplissima rappresentanza del Centro Sud?». E a far notare come il premier potesse fare meglio ci pensano pure gli spedizionieri liguri, che chiaramente speravano di vedere assegnare una poltrona a Roberta Oliaro, già leader di Spediporto. «Letta ci aveva fatto ben sperare, anche con le affermazioni sui trasporti e la logistica in sede di campagna elettorale», scrive Maurizio Fasce, presidente della categoria. E l'onorevole Roberta Oliaro concorda con i colleghi di Spediporto. Intanto il capogruppo del Pdl in regione, Marco Melgrati, invita Silvio Berlusconi ad affidare a Sandro Biasotti la gestione del partito in Liguria.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento