Solo Zeman può essere meglio

Certo, se viene Zeman ha un senso. Nonostante l'esonero di Roma, il boemo rimane un valore aggiunto assoluto nel calcio italiano, uno che porta la gente allo stadio, la fa divertire e dà ancora un senso a questo sport. Per di più Zdenek ha sempre fatto meglio nelle piazze medie e piccole e - da Foggia a Pescara - i risultati parlano chiaro. Poi, certo, il Genoa e Genova non sono nè Foggia, nè Pescara. Ma qui il parallelo non è relativo al numero degli abitanti, agli scudetti vinti o agli anni passati dalla fondazione, ma alla situazione di una squadra che non parte per vincere lo scudetto, ma può essere la sorpresa del campionato. Insomma, secondo me, se abbiamo la pazienza di non arrabbiarci alla prima sconfitta, Zeman è perfetto per il Genoa e il Genoa è perfetto per Zeman.
Lo dissi e lo scrissi già lo scorso anno, quando Enrico Preziosi portò sulla panchina rossoblù Gigi De Canio che, con tutto il rispetto, non è il sogno di ogni tifoso, nè di ogni amante del gran calcio. Risultato: esonero (contro Zeman, a Genova), subentro di Gigi Del Neri con conseguente disastro e salvezza ottenuta solo ed esclusivamente grazie all'arrivo di Davide Ballardini, Carlo Regno e Stefano Melandri, tre che è già la seconda volta che salvano un Genoa destinato alla retrocessione. Tre a cui a Pegli dovrebbero fare un monumento e che, invece, con ogni probabilità, Preziosi esonererà per la seconda volta. Il che è assolutamente legittimo, ma è anche assolutamente assurdo se si tiene conto che - ad esempio - De Canio, i cui meriti nella salvezza dello scorso anno sono infinitamente inferiori a quelli del Balla quest'anno, è stato invece confermato per un altro anno. Ribadisco: se viene Zeman, allora tutto ha un senso. Il «Balla» quest'anno non ha fatto vedere un gioco spumeggiante, preferendo portare a casa il risultato, come gli era stato chiesto. Risultato che, non occorre mai stancarsi di ricordarlo, nel momento in cui è arrivato Ballardini, sembrava un'utopia assoluta, con la squadra in caduta libera e una media punti risibile di 1,07 punti a partita con De Canio e 0,62 con Del Neri, addirittura meno della già ridicola media di 0,67 di Malesani, forse il peggiore di tutti. Ma, se viene Zeman, va bene tutto. (...)

Caricamento...

Commenti

Caricamento...