Il giornale cinese «Campagna per imporre valori occidentali»

«La campagna degli Stati Uniti per un flusso di informazione libero e senza censura su internet è un mascherato tentativo di imporre i propri valori alle altre culture in nome della democrazia». Così in un editoriale il quotidiano «China Daily» oggi attacca il discorso di Hillary Clinton sulla libertà online definendolo una vera e propria minaccia contro le culture non occidentali.
«La verità che la Clinton non ha detto nel suo discorso è che il grosso del flusso delle informazioni provenienti dagli Stati Uniti e dagli altri Paesi occidentali è zeppo di retorica aggressiva contro i Paesi che non seguono il loro esempio», si legge ancora nell’editoriale. Che, riguardo alla guerra tra Google e la Cina sulla censura online, arriva ad affermare che «un crescente numero di cinesi è contrario a un Google non controllato e censurato in Cina». Il giornale di lingua inglese cita un sondaggio - pubblicato dal sito huanqiu.com - secondo il quale l’81% della popolazione si opporrebbe alle richieste fatte dalla compagnia di Mountain Views che, dopo aver accettato per cinque anni le regole imposte da Pechino, minaccia ora di lasciare il Paese.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.