"Cordialità e collaborazione". Meloni al Quirinale incontra Mattarella: ecco i dossier sul tavolo

Pranzo istituzionale tra Meloni e Mattarella: sul tavolo l'attuazione del Pnrr, il nuovo codice degli appalti ma anche il decreto bollette e l'emergenza migranti

"Cordialità e collaborazione". Meloni al Quirinale incontra Mattarella: ecco i dossier sul tavolo

Oggi il presidente del Consiglio è salito al Quirinale per un colloquio con il presidente della Repubblica. Una colazione cordiale tra i due, che stando a quanto si apprende avrebbe avuto come oggetto i provvedimenti sul tappeto, in particolar modo il nuovo codice degli appalti e il tema dell'attuazione del Pnrr. Sergio Mattarella e Giorgia Meloni, inoltre, si sarebbero confrontati anche sui temi dell'emergenza migranti e il nuovo decreto bollette.

Il confronto tre le due massime cariche della Repubblica è stato a 360 gradi e si è protratto a lungo, proprio per l'importanza dei temi che sono stati affrontati. Questo ha inevitabilmente costretto il premier a modificare la sua agenda odierna, che prevedeva per Meloni la presenza a Udine per la chiusura della campagna elettorale del centrodestra per le regionali in Friuli Venezia Giulia. Non potrà essere nel capoluogo friulano in presenza ma il premier non farà comunque mancare il suo appoggio al presidente uscente, perché sarà collegata per dare il proprio sostegno a Massimiliano Fedriga.

A Udine, in rappresentanza del centrodestra, ci saranno il vicepremier e ministro delle Infrastrutture e dei trasporti, Matteo Salvini, e il vicepremier e ministro degli Affari esteri, Antonio Tajani. "È stata una lunga conversazione, svoltasi in un clima di cordialità e collaborazione", fanno sapere fonti del Quirinale alla stampa.

L'esecutivo di Giorgia Meloni sta portando avanti con concretezza e determinazione i suoi obiettivi, quelli per i quali ha ricevuto il mandato dagli elettori lo scorso 25 settembre. Dal Quirinale, come si evince anche dall'incontro di oggi, non emergono particolari richieste e tra il premier e il capo dello Stato si conferma un clima disteso e di collaborazione per il bene del Paese, nonostante il momento di forte criticità dovuto alle numerose emergenze che l'esecutivo sta affrontando fin da quando è divenuto operativo.

Gli interventi in favore delle famiglie per calmierare il costo delle bollette, oltre che il lavoro sul Pnrr e sulle riforme sono orientate a sostenere il Paese in uno dei suoi momenti più complicati e dal Quirinale arriva il sostegno del capo dello Stato al premier.

Nonostante l'impegno dell'esecutivo, la sinistra continua a fare ostruzione, più che opposizione, sollevando polemiche inutili e poco funzionali alla crescita e a una sana collaborazione per il bene del Paese.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
ilGiornale.it Logo Ricarica