I nei sulle mani e sui piedi sono spesso forme benigne

In occasione di Euromelanoma Day 2013, la campagna europea di informazione sul melanoma e sui tumori della pelle, promossa in Italia dalla Società Italiana di dermatologia medica-chirurgica, lunedì 27 maggio dalle ore 9 alle ore 18, si potrà chiamare da tutta Italia il numero verde 800591309 per essere messi in contatto con il centro dermatologico più vicino.In base ai risultati delle più recenti ricerche fanno meno paura i nei sul palmo della mano e sulla pianta dei piedi. E' quanto emerge da uno studio condotto dalla Clinica dermatologica dell'università dell'Aquila che ha classificato gli aspetti demoscopici ed i cambiamenti nel tempo di 75 nevi congeniti o acquisiti di mani e piedi, in pazienti di età compresa tra 0 e 18 anni. I dati emersi hanno dimostrato che, in oltre il 60% dei casi, questi nevi sono cambiati nel tempo, principalmente riducendo la pigmentazione e regredendo; inoltre, le lesioni sospette, che sono state asportate, sono risultate forme benigne all'esame istologico. I nevi di bambini e adolescenti localizzati in regione palmo-plantare, quindi, non devono necessariamente essere sottoposti a monitoraggi intensivi o addirittura asportati chirurgicamente sulla base della sola osservazione clinica.

Commenti