India, arrivano i treni rosa per sole donne

Per ora sono stati inaugurati due convogli da Delhi e da Mumbai verso l'hinterland: possono salire solo le viaggiatrici e sono pattugliati da poliziotte

Sono treni speciali. Rosa, per sole donne. Milioni di indiane. Dopo i taxi, anche le ferrovie si adeguano alla nuova tendenza: veicoli al femminile, riservati alle signore, soprattutto per motivi di sicurezza. E ora succede anche in India, dove sono stati appena inaugurati due treni dove potranno salire solo passeggeri di sesso femminile. I due convogli partono rispettivamente da Delhi e da Mumbai e si dirigono nelle periferie e nelle città dell'hinterland delle due megalopoli. Il primo treno è stato tenuto a battesimo dalla ministra delle ferrovie Mamata Banerjee, il secondo dal ministro dell'industria Vilas Rao Deshmukh.
Il progetto dei treni rosa, comunque, è un'idea sponsorizzata soprattutto dalla ministra Banerjee, che l'ha inserita nel budget del suo dicastero: l'approvazione è indispensabile all'approvazione della legge finanziaria. In futuro saranno ancora più numerosi i treni destinati alle signore, perché cresce sempre di più il numero di donne pendolari, che dalle città satellite si spostano nelle metropoli per lavorare. L'iniziativa nasce per agevolare queste migliaia e migliaia di donne che si spostano ogni giorno; e per rispondere concretamente al numero crescente di denunce per molestie sessuali presentate dalle viaggiatrici indiane, sempre più spesso importunate sui treni. Tanto che i treni saranno controllati da agenti di polizia, anche loro di sesso esclusivamente femminile.

Commenti