La Bocconi di Monti: scontoda 600mila euro sull'Imu

Anche l’ateneo del premier è esente da Ici per la Casa dello studente, i cui affitti variano da 3.150 a 7.650 euro l’anno. Contenzioso col Comune per il 2002-2006

Quesito per i lettori (ma non solo): è giusto che un’univer­sità privata come la Bocconi non paghi l’Ici, quando i cittadini do­vranno fare i conti con tassazioni lacrime e sangue, anche sulla pri­ma casa? Mentre la giunta dei ga­bellieri Pisapia-Tabacci lavora di lima per definire i dettagli del bi­lancio di previsione 2013 che ver­rà approvato questa mattina in giunta, la blasonata università aspetta che la giustizia faccia il suo corso sul contenzioso aperto con il Comune di Milano per quat­tro anni di mancato pagamento dell’Ici sugli alloggi universitari. L’amministrazione arancione hafissato l’aliquota Imu allo 0,4%sul­la prima casa e allo 0,8 per la secon­da: una gabella che se terrorizza da mesi i cittadini non tange mini­mamente gli atenei, pubblici o pri­vati poco importa, che godono del­le esenzioni previste dalla legge 504 del 1992.
L’articolo 7 esonera dal paga­mento dell’Ici tutti gli edifici adibi­ti a sede «con finalità istituzionali, assistenziali, previdenziali, sani­tarie, didattiche, ricettive, cultura­li,
ricreative e sportive». Così gli studentati universitari, statali o privati, che affittino a canoni age­volati o meno, godono di queste esenzioni. Qualche incertezza pe­sa sulla Bocconi: l’ateneo di via Sarfatti sta aspettando che la giu­stizia tributaria si esprima sul ca­so della residenza di via Spadoli­ni, su cui è aperto un contenzioso con il Comune. Impossibile cono­scere la data della sentenza della Cassazione che dovrebbe mette­re la parola fine a un vicenda che dura da ben sette anni.L’universi­tà economica, guidata fino a poco tempo fa dal premier Mario Mon­ti, non ha pagato (dal 2002 al 2006) l’imposta comunale sugli immo­bili per la casa dello studente di via Spadolini 12 così come per le al­tre 4 residenze (Bocconi, Arcoba­leno, Javotte, Dubini). Il Comune, da parte sua, dopo il primo avviso di accertamento recapitato nel marzo 2008, ha continuato ad ag­gio­rnare le cartelle esattoriali por­tando il contenzioso a 600mila eu­ro.
Il 22 dicembre il sindaco Pisa­pia ha firmato l’incarico all’avvo­catura comunale per chiudere la questione, opponendosi alle due pronunce tributarie che finora hanno dato ragione all’ateneo, che vanta bilanci in perfetto ordi­ne. La Bocconi,gode già dell’esen­zi­one per la sede storica di via Sar­fatti.
Lascia perplessi il fatto che dei 1.400 posti letto disponibili nelle 5 residenze per studenti, che vengo­no affittate da 3.150 euro a 7.650 l’anno a seconda delle fasce di red­dito, non siano considerate strut­ture a scopo di lucro. Ampia la scel­ta: si va singole con bagno privato o in condivisione, tutte arredate con letto, scrivania, armadio, e tut­ti i comfort (frigo, cassaforte, aria condizionata e connessione inter­net) a stanze in appartamenti da quattro a monolocali. Altissima la domanda: dei 13.807 iscritti il 59,3% degli studenti del triennio arriva da fuori Regione, il 14,3% dalla Lombardia, il 10% sono stra­nieri, stessa percentuale di stu­denti provenienti da tutta Italia per il biennio, 12,8% dalla Lom­bardia, 11,4% dall’estero. Il par­cheggio, l’accesso alla palestra, la mensa si pagano a parte, oltre alla retta universitaria chiaramente. Basta dare un’occhiata alle deci­ne di cartelli «affittasi» che cam­peggiano nella bacheca per ren­dersi conto che gli alloggi per gli economisti in erba sono a prezzo di mercato: le stanze vanno dai 400 ai 750 euro spese incluse. Così come suona quanto meno strano che delle cinque case dello studen­te, che rientrano nella stessa esen­zione, l’amministrazione si sia in­teressata solo a quella di via Spa­dolini.
«L’università Bocconi - la repli­ca ufficiale- non ha versato l’Ici so­lo sugli edifici per i quali, ai sensi dell’art.7 D.Lgs. 504/92, ritiene di aver diritto all’esenzione. Il con­tenzioso in corso con il Comune di Milano riguarda, per gli anni 2002-2006, solo uno dei pensiona­ti dell’università, peraltro in tutto e per tutto analogo agli altri. I giu­dici tributari si sono sempre espressi riconoscendo tale dirit­to, tanto che è il Comune soccom­bente ad aver appellato in Cassa­zione tutte le precedenti sentenze
 a esso sfavorevoli». 
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

cast49

Ven, 25/05/2012 - 08:38

monti, vattelo a prendere i quel posto...

franzle

Ven, 25/05/2012 - 08:53

Il Gruppo L'espresso E' Condannato Per Evasione Fiscale, La Bocconi Non Paga L'imu; Io, Medico Di Base, Ho Preparato La Vaselina Per Il Giorno Del Pagamento Dell'imu Del Mio Ambulatorio, Senza Il Quale Non Potrei Lavorare E Mantenere La Mia Famiglia. Italiani Tutti, Dall'alpe Alle Piramidi, Svegliamoci!! Pagare Si, Ma Pagare Il Giusto. E Invece Ci Stanno Asfissiando.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Ven, 25/05/2012 - 08:57

monti non dimentica gli amici.

bosco43

Ven, 25/05/2012 - 08:59

Da questa gentaglia,ci si può aspettare di tutto!!!Per loro basta non toccare CASTA e banche...Golpista dannato!!! ...e poi se la ride,questo infame pretaccio!!!

EmanuelTribbia

Ven, 25/05/2012 - 09:21

la solita - sempiterna - presa per i fondelli dell'ennesimo governo tecnico...

Lucasartor

Ven, 25/05/2012 - 09:35

Professori o tecnici che ci siano al governo....la legge non e' mi uguale per tutti!non si capisce perche' non debbano pagare l'imu tutti,magari con aliquote diversificate,ma tutti devono contribuire!

onurb

Ven, 25/05/2012 - 09:46

Se qualcosa del genere l'avesse fatta Berlusconi, ora tutti griderebbero al conflitto di interessi.

Giovi69

Ven, 25/05/2012 - 10:00

Conflitto d'interessi 2.0 E meno male che il principe dei provvedimenti ad personam era il Berlusca...che era anche vero, pero' anche questo qui non scherza, eh. Prima le banche, poi la Bocconi, naturalmente passando per il Vaticano. Bersani tace cosi' come tutta la sinistra, l'Idv e napolitano. Dai che ce la facciamo. A fare cosa non si sa pero' ce la facciamo...

pittariso

Ven, 25/05/2012 - 10:05

Ma quando finiranno questi privilegi:altro che evasione fiscale il vero problema sono i privilegi ingiustificati tipo le esenzioni fiscali (grandi aziende commeriali spacciate da aziende agricole, grandi aziende commerciali come coop spacciate da cooperative ecc.). Tutto questo,in aggiunta ai furti ed agli sprechi nella P.A. ha condotto a questa situazione. Qui ci vuole una rivoluzione perchè questi signori non rinunceranno mai,spontaneamente, alla loro posizione.

ro.di.mento

Ven, 25/05/2012 - 10:09

ma non erano le chiese quelle che non pagavano l'ici? il più pulito ha la rogna !!!!!!!!!!!!!

Marcello51

Ven, 25/05/2012 - 10:34

Ma che sono tutte ste c@@@@o di agevolazioni???? Paghiamo tutti così pagheremo meno, molto meno.......................... Le agevolazioni sono come il cetriolo che gira che ti rigira va sempre in ........ all' ortolano, cioè a noi comuni mortali...........................

duxducis

Ven, 25/05/2012 - 10:36

Non pagano l'ICI neppure tutte le strutture dei sindacati e gran parte di quelle delle cooperative e partiti. Se la chiesa in linea di principio "evade" l'ICI per 500Mln di euro, le coop da sole la evadono per oltre 1Miliardo di euro. Fate caso che i partiti e le fondazioni hanno patrimoni immobiliari enormi su cui non pagano NULLA, di piu' sono completamente esentasse anche sulle altre voci d'imposta. Ma vi pare che i ladri si tassano? Giusto per capirci: l'amico Doria, attuale sindaco di Genova, possiede un palazzo intero, messo in affitto e che rende bene. Ma di IMU paga meno di uno che ha un appartamento da 250mq. Bisogna entrare nei comuni e controllare immobile per immobile e denunciare i "baronetti" che non pagano.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 25/05/2012 - 10:48

Ferrara si ridicolizza per Monti. Il Cav e l'inutile Alfano lo vogliono fino alle elezioni. Chi lo aveva visto come una speranza ora lo vuole buttare a mare. Perché? Perché Monti ha pensato a tosare solo il popolo bue. Per lui la casta non si tocca. Del "contributo" ai partiti se la devono vedere loro, a lui non interessa. Per lui certe situazioni, per quanto scandalose, devono essere difese: così le Onlus, così gli immobili di proprietà ecclesiastica, così le scuole gestite dai religiosi, ecc. ecc. Perché non anche le Università private? Eppure per frequentarle si pagano un sacco di soldi e non sono opere di beneficenza, ma lucrose aziende. Nulla, la Bocconi non paga. Ed allora Monti, ormai inutile, dopo aver tosato solo noi se ne vada. Con lui se ne vadano anche i suoi sodali, che lo tengono ostinatamente in piedi. A cominciare dall’inutile Alfano, il brutto ranocchio con poco cervello. Continuate così? Va bene: noi dall’astensione passeremo al sostegno a Grillo.

aqw

Ven, 25/05/2012 - 10:57

Io lo dico da un po´: cari amici non pagatela l IMU. Scusa: la famiglia non e´a scopo di lucro, e´a scopo di sopravvivenza

Ritratto di Amsul Parazveri

Amsul Parazveri

Ven, 25/05/2012 - 10:55

Dai nemici mi guardo io, e da Monti mi salvi Dio!

corto lirazza

Ven, 25/05/2012 - 11:07

anche il grandissimo e sobrio professore salvatore dell'italia, tiene famiglia..

Dario40

Ven, 25/05/2012 - 11:05

quando si diceva che Monti dipendeva dalle Banche e da altri poteri forti, c'è stata una levata di scudi in suo favore. Adesso, dopo l'esenzione IMU delle Fondazioni Bancarie e questa della Bocconi vorrei sapere dove sono finiti i suoi difensori. Caro Monti,tornate a casa tua. Di guai ce ne hai già fatti fin troppi.

AnnoUno

Ven, 25/05/2012 - 11:18

"finalità istituzionali, assistenziali, previdenziali, sanitarie, didattiche, ricettive, culturali,ricreative e sportive". In pratica chiunque può essere esentato. Basta costituire un'associazione "culturale" ed indicare il proprio appartamento,, ufficio, garage, catapecchia di campagna quale sede della stessa. La costituzione non costa assolutamente nulla; è sufficiente scrivere uno statuto e portarlo all'Agenzia delle Entrate per l'assegnazione del codice fiscale (volendo ci si può anche registrare a modico prezzo di un bollo per pagina). Poi un bel contrattino d'affitto a cedolare secca del valore minimo previsto (o magari simbolico come fanno i veri squali) e l'esenzione è cosa fatta! Perchè lasciare che a godere dei privilegi siano sempre e solo i soliti noti? Adeguiamoci in massa e forse qualche mente illuminata capirà che di privilegi si muore...

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Ven, 25/05/2012 - 11:20

Conflitto d'interessi! Il rettore in aspettativa della Bocconi non puo' fare il presidente del consiglio e legiferare sull'IMU. Elezioni subito! La sola ragione per cui i deputati e senatori della presente legislatura non fanno cadere questo governo di banchieri e' che ci tengono troppo ai loro vitalizi!

stragatto

Ven, 25/05/2012 - 11:52

un altro motivo per fare vincere grillo

Adelio

Ven, 25/05/2012 - 12:27

Questi personaggi casa e chiesa (preti mancati) fanno il segno della Croce con la mano sx. perchè la mano destra è sempre impegnata a fare altro.

davidex

Ven, 25/05/2012 - 12:40

Personaggi che fingono di essere imparziali e poi fanno - COME SEMPRE - gli interessi del proprio gruppo. Non ci si scappa, che volete farci! W l'Italia!

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 25/05/2012 - 13:00

Ferrara si ridicolizza per Monti. Il Cav e l'inutile Alfano lo vogliono fino alle elezioni. Chi lo aveva visto come una speranza ora lo vuole buttare a mare. Perché? Perché Monti ha pensato a tosare solo il popolo bue. Per lui la casta non si tocca. Del "contributo" ai partiti se la devono vedere loro, a lui non interessa. Per lui certe situazioni, per quanto scandalose, devono essere difese: così le Onlus, così gli immobili di proprietà ecclesiastica, così le scuole gestite dai religiosi, ecc. ecc. Perché non anche le Università private? Eppure per frequentarle si pagano un sacco di soldi e non sono opere di beneficenza, ma lucrose aziende. Nulla, la Bocconi non paga. Ed allora Monti, ormai inutile, dopo aver tosato solo noi se ne vada. Con lui se ne vadano anche i suoi sodali, che lo tengono ostinatamente in piedi. A cominciare dall’inutile Alfano, il brutto ranocchio con poco cervello. Continuate così? Va bene: noi dall’astensione passeremo al sostegno a Grillo.

silvio frappa

Ven, 25/05/2012 - 13:08

E TUTTO DI NASCOSTO, OVVIAMENTE !! Figuriamoci i ladri del vaticano, i delinquenti del voto di scambio con questa maledetta politica, di cui Monti è solo il servitore, QUANTO CI RUBANO IN EFFETTI SENZA CHE LA GENTE NE SAPPIA NULLA !!! Si deve distruggere questo stato marcio, marcio nelle istituzioni, marcio nella politica, marcio nella burocrazia e marcio nella classe dirigente che è vecchia e portatrice della cultura di due secoli fà ! bisogna distruggerlo questo agglomerato di marciume perchè è materialmente impossibile guarirlo... bisogna bruciarlo e ripartire da capo.

arkangel72

Ven, 25/05/2012 - 13:20

Altra Medaglia Di ****a Al Suo Petto!!

LELLA1962

Ven, 25/05/2012 - 14:21

fai pagare i poveri vecchietti, i pensionati e i tuoi amici......invece... Vergognati!!!!!

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Ven, 25/05/2012 - 14:45

Questo personaggio "Rigor Montis" come si usa benignamente dire è proprio un "gran figlio di una buona donna". Ignorante ed incompetente come è apparso fino ad oggi , nemico acerrimo dei poveri, medio poveri e degli artigiani nonchè piccoli commercianti tutti, sa bene chi accontentare come per esemp. il Vaticano di cui Egli è succube, tanti altri e così non poteva mancare la BOCCONI. Beh ! lo chiamate FESSO ? Col suo parlare SMOZZICATO ed il GESTICOLARE LENTAMENTE CON LE MANI, sembra un NUOVO PAPA... parla ...parla ma non dice MAI NULLA DI PRECISO...! Per forza ... non lo sa nemmeno Lui...! Proprio un perfetto matematico ...fiscale cieco.

Ritratto di gino5730

gino5730

Ven, 25/05/2012 - 16:09

Come per Di Benedetto,la doppia morale.A noi sono richiesti sacrifici a getto continuo per certe istituzioni nemmeno a pensarci..ha ragione Alessandro,fa come il Papa ,parla,parla,gesticola in modo studiato,ma alla fine del discorso ci domandiamo " ma cosa cacchio ha detto,cosa intende fare e sopratutto cosa farò di concreto.

Ritratto di prisco

prisco

Ven, 25/05/2012 - 17:10

"la Bocconi"non dispensa sapere senza farsi pagare: fa dunque impresa. non è giusto che abbia riduzione di sorte, così dicasi per gli istituti bancari e clericali.

killkoms

Ven, 25/05/2012 - 17:34

che presidente del consiglio!ce lo invidiano tutti..!

Ritratto di Senior

Senior

Ven, 25/05/2012 - 17:30

Non mi sorprende, la vita di Monti passata sempre ai livelli più alti delle Banche e delle strutture universitarie, lo rende riconoscente verso cosa ha reso possibile accantonare le somme che costituiscono la sua "agiatezza". Nel mio ceto se devo ringraziare una persona gli faccio una telefonata o gli mando un biglietto di ringraziamento, ma il ceto del Prof. richiede come minimo un "bonus" da 600.000 mila euro. Se vi domandate, tra me ed il Prof, chi ha speso di più, e pensata sia stato il prof. vi sbagliate, perché, io per ringraziare una persona pago o la telefonata o il francobollo nel caso del biglietto, il prof. deve solo stabilire le modalità, del ringraziamento, poi il pagamento come sempre tocca a pantalone. senior

Ritratto di thewall

thewall

Ven, 25/05/2012 - 18:35

Scelta giusta. Ora però Equitalia deve chiedere e sequestrare quei 600 mila euro a Monti perchè la Bocconi non è una normale università, bensì un'università che costa migliaia di euro agli studenti e non merita quindi sconti.

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 25/05/2012 - 18:59

L'ha sempre detto mister loden, la monovra e' equa. Pagano tutti i poveri.

Ritratto di limick

limick

Ven, 25/05/2012 - 19:06

Si sa, le banche, le chiese, le universita', i sindacati... sono tutte associazioni a.... di beneficenza!! :))

roliboni258

Ven, 25/05/2012 - 19:31

fai pagare l'imu ai vecchietti che fanno fatica arrivare a fine mese,vergogna vergogna,prete falso