"La Chiesa ha sbagliato ad accogliere Berlusconi nel Duomo". L’ultima invettiva di padre Zanotelli

Il missionario, addirittura, ha accennato al presunto suprematismo bianco che avrebbe contraddistinto i governi di centrodestra del passato e quello in carica

 "La Chiesa ha sbagliato ad accogliere Berlusconi nel Duomo". L’ultima invettiva di padre Zanotelli
00:00 00:00

Padre Alex Zanotelli non si smentisce e, ancora una volta, non ha perso l’occasione per riversare il suo livore contro Silvio Berlusconi. In un’intervista concessa a Il Fatto Quotidiano ha criticato aspramente la decisione di svolgere i funerali dell’ex premier nel Duomo di Milano. “Davanti alla morte serve tanto silenzio – ha dichiarato il missionario comboniano – solo Dio ti giudicherà. Ma Berlusconi ha avuto un ruolo molto negativo nel nostro Paese. Resto incredulo davanti alla sua santificazione, non dovevano essere fatti i funerali nel Duomo di Milano”.

L’attacco

Zanotelli ci è andato giù pesante contro Berlusconi. “Un uomo di una amoralità terribile – ha continuato – che lui ha eretto a etica del popolo italiano”. Il missionario ha poi sottolineato che quando gira per i quartieri più poveri d’Italia nota come le famiglie più disagiate guardano i programmi Mediaset. “Non si ha idea – ha tuonato – di che razza di distruzione dei valori ha fatto questo tipo di comunicazione nelle persone”. Il comboniano, addirittura, ha accennato al presunto suprematismo bianco che avrebbe contraddistinto i governi di centrodestra del passato e quello in carica.

La critica alla Chiesa

Padre Zanotelli ha criticato apertamente anche la Chiesa per aver scelto di accogliere la salma di Berlusconi nel Duomo di Milano. “Significa esaltare un uomo – ha commentato – mentre dobbiamo avere il coraggio di dire quello che è stato. Altrimenti continueremo a fare della amoralità berlusconiana la nostra etica quotidiana. La Chiesa poteva risparmiarsi di accoglierlo: vuol dire benedire tutto quello che ha fatto. Tra Ruini e Berlusconi c’è stato un notevole connubio ma questa non è la Chiesa di Francesco”.

Il missionario ha concluso la sua invettiva tirando in ballo anche gli abitanti delle baraccopoli in Kenya. “Berlusconi ha incarnato le aspirazioni del popolo. Pagheremo le conseguenze di tutto ciò per lunghi anni.

Ha seminato bene per se stesso, ma ha distrutto i valori delle persone. La mia gente in Kenya, nella baraccopoli dove ho vissuto, ha ragione ad avermi spedito in Italia e ad avermi detto di convertire la tribù bianca”, sono state le sue parole finali.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
ilGiornale.it Logo Ricarica