«CORREGGI PORCELLUM»

«CORREGGI PORCELLUM»

Introduzione del voto di preferenza per l’assegnazione del 70% dei seggi, voto a lista bloccata per il restante 30% e premio di maggioranza su base nazionale anche al Senato per scongiurare casi di «pareggio». Sono i punti fondamentale di una proposta di legge per correggere l’attuale Porcellum «in una settimana», avanzata da un gruppo di deputati del Pdl, che boccia il modello di tipo proporzionale sui cui è in corso la trattativa sulla bozza Violante. Tra i firmatari Giorgia Meloni (nella foto in alto) Guido Crosetto, Agostino Ghiglia e Renato Brunetta (nella foto in basso). La proposta prevede la possibilità di esprimere una sola preferenza, lo stop alle candidature multiple e una soglia minima di 120 seggi alla Camera e 85 al Senato per l’assegnazione del premio di maggioranza, oltre alla disciplina delle primarie.

Commenti