Marina ribadisce il suo "no"

Marina non è disponibile a guidare il partito. Con una nota smentisce, una volta per tutte, le voci sulla sua candidatura: "Mai considerata l’ipotesi di impegnarmi in politica"

Marina Berlusconi, presidente di Mondadori e Fininvest
Marina Berlusconi, presidente di Mondadori e Fininvest

Marina Berlusconi ribadisce il suo "no". Non scenderà in campo, non si impegnerà in politica, non prenderà il timone del centrodestra. "Dal momento che ogni mia dichiarazione non è servita finora a fermare le voci su una possibile candidatura - ha spiegato il presidente di Fininvest e Mondadori - devo ribadire ancora una volta, e nel modo più categorico, che non ho mai preso in considerazione l’ipotesi di impegnarmi in politica". Un secco "no" che pone la parola fine ai retroscena che la volevano a un passo dalla candidatura. Dopo Silvio Berlusconi, quindi, non sarà la volta di Marina. La primogenita del Cavaliere rimarrà, infatti, alla guida delle sue aziende.

Da giorni indiscrezioni, retroscena e rumor non fanno altro che riempire le pagine dei quotidiani. Le quotazioni della candidatura di Marina a guidare il centrodestra salivano e scendevano a seconda degli umori dei giornalisti. Eppure la figlia dell'ex premier è stata chiara sin dal primo momento. Non ha mai contemplato l'ipotesi di farsi avanti, di lasciare la Mondadori e la Fininvest per impegnarsi in politica. Il padre l'ha fatto e i magistrati non gliel'hanno permesso. Non più tardi di qualche mese fa, Marina Berlusconi aveva affidato a una nota scritta la propria posizione. Nonostante la chiarezza del "no", molti esponenti del Pdl e molti elettori del centrodestra hanno sperato in un suo impegno. Impegno che non si concretizzerà nemmeno dopo la condanna della Cassazione al processo Mediaset. Nel fine settimana, quando padre e figlia si sono visti, hanno parlato a lungo del futuro politico di Marina. Ma l’ipotesi di una "discesa in campo" della primogenita appare sempre più campata per aria. Il Cavaliere - da sempre poco intenzionato a chiederle di fare quel "sacrificio" che lei stessa si è detta pronta a compiere in caso di bisogno - teme che quell'"accanimento giudiziario" a lui riservato si concentri su di lei. Come aveva riportato il vicedirettore del Corriere della Sera Daniele Manca, settimana scorsa Marina Berlusconi aveva rassicurato i manager del gruppo Fininvest e i suoi più stretti collaboratori sul fatto che non è nelle sue intenzioni impegnarsi in politica. Oggi, infine, è arrivato il comunicato stampa. "Mi auguro - ha concluso nella nota - che di questa ulteriore smentita prendano atto anche quanti continuano ad attribuirmi un’intenzione che non ho mai avuto e che non ho".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti