Linea 90/91, più di 1.300 multe in nove notti

La presenza di controllori a bordo durante le corse notturne della linea filoviaria 90/91 ha portato, nei primi nove giorni di attivazione, a circa 1.350 contravvenzioni, il dieci per cento delle quali pagate subito (50 euro). «Con questo intervento - spiega l’assessore alla Mobilità Pierfrancesco Maran - intendiamo non solo scoraggiare l’utilizzo dei mezzi senza il biglietto, ma anche aumentare la sicurezza di chi viaggia su questa linea di notte». Dall’8 settembre infatti sono 12 i controllori, divisi in coppie, che viaggiano sul filobus 90, lungo la circonvallazione esterna, tra le 22 e le due di notte. Obiettivo: contrastare il fenomeno dei portoghesi, viaggiatori senza biglietto, che sono responsabili di ben 40 milioni di euro l’anno di mancati introiti per Atm e permettere ai cittadini, nell’ottica dello sviluppo della mobilità sostenibile, di viaggiare sereni anche a in tarda serata.
Sabato prossimo debutterà il servizio notturno su 11 linee, organizzato con corse ogni mezz’ora (solo venerdì e il sabato) tra le 2 e le 6 del mattino. Per agevolare i collegamenti con l’hinterland, Atm garantirà l’apertura dei parcheggi d’interscambio a Molino Dorino, Lampugnano e Bisceglie (M1), Famagosta e Gobba (M2), Maciachini e San Donato (M3). Resta ancora da risolvere il problema della vendita notturna dei biglietti.

Commenti