Lodo Mondadori, i giudici: "Sì perizia su azioni"

Sì alla consulenza, ma non su richiesta della Fininvest. I giudici della Corte d'Appello hanno disposto d'ufficio la consulenza nella causa per il risarcimento da 750 milioni di euro alla Cir di De Bendetti. Dovranno valutare l'importo delle azioni della società

Lodo Mondadori, i giudici: "Sì perizia su azioni"

Milano - Sì alla consulenza, ma non su richiesta della Fininvest. I giudici della seconda Corte d’Appello civile di Milano hanno, infatti, disposto d'ufficio la consulenza per determinare la congruità dei valori di cessione delle azioni nella compravendita della Mondadori. La consulenza dovrà quindi valutare il valore delle azioni chiesta dai legali della holding di Berlusconi e hanno già nominato tre esperti che verranno convocati il 9 marzo alle ore 12 in aula per il giuramento. In primo grado la Cir si era vista riconoscere un risarcimento da parte della Fininvest per 750 milioni di euro.

La decisione della Corte Il provvedimento della Corte d’Appello civile non accoglie la richiesta avanzata dalla Fininvest di effettuare una consulenza sulla congruità del prezzo di mercato stabilito per le azioni Mondadori nel 1991, e utilizzato per stabilire se Cir abbia subito un danno o meno. I giudici hanno disposto invece d’ufficio la "consulenza tecnico-collegiale", che si discosta dunque da quanto chiesto dai rappresentanti Fininvest alla prima udienza della causa di secondo grado, lo scorso 23 febbraio. Le consulenza disposta serve a stabilire, si legge nel provvedimento, "se e quali variazioni dei valori delle società e delle aziende oggetto di scambio fra le parti siano intervenuti tra il giugno del 1990 e l’aprile del 1991, con riguardo agli andamenti economici delle stesse e di evoluzione dei mercati dei settori di riferimento". Per rispondere a tale quesito sono stati nominati come consulenti il professor Luigi Guatri, ex rettore dell’università Bocconi di Milano; Maria Martellini, docente di Economia all’università di Brescia; e Giorgio Pellicelli, ordinario alla facoltà di Economia di Torino.

La richiesta della Fininvest Gli avvocati di Fininvest avevano chiesto questa consulenza per valutare se "De Benedetti ha comprato male, ha venduto male o ha guadagnato 30 miliardi come dimostra la nostra consulenza di parte". In sostanza per gli avvocati il gruppo editoriale L’Espresso non avrebbe ricevuto danni dalla sentenza che, come è stabilito da un giudizio penale, fu comprata pagando il giudice romano Vittorio Metta. La Cir si era opposta alla richiesta di Fininvest.

Giudizio positivo La Fininvest, in relazione alla vicenda del Lodo Mondadori, "accoglie positivamente la decisione odierna dei giudici della seconda Corte d'appello civile di Milano, che hanno disposto d'ufficio una consulenza tecnica collegiale".

Commenti

Grazie per il tuo commento