Luca dalla parte dei bambini

Sul palco contro la pedofilia perché non ha mai smesso di indignarsi. Luca Barbareschi torna a Genova stasera alle 21 al Teatro della Tosse, con la terza edizione di «Dalla parte dei bambini», spettacolo a favore della Fondazione «Luca Barbareschi onlus dalla parte dei bambini» che l'attore ha creato nel 2007 per spaccare quel muro d'omertà e vergogna che s'è ingoiate le vittime salvando i carnefici. Barbareschi innesca quell’operazione di tutela del bambino, quel parlare di pedofilia e quell’insegnare ad ascoltare. Scuote le istituzione, da deputato propone il 5 maggio-giornata nazionale contro la pedofilia, con il placet del Presidente Napolitano. È lui, bambino violentato, che si riprende la vita e respira a pieni polmoni e lotta, perché tutte le altre vite non si rassegnino all'abisso. Eccolo ancora a Genova, con la sua fida Cristina Dotto alla direzione artistica e tutto il resto, anche lei testa e cuore in questa battaglia di bambini violati. E Genova accidenti se risponde: «Ogni anno il pubblico è più sensibile - conferma Barbareschi -. Siamo partiti tempo fa, quando nessuno spiccicava parola su questo argomento. Abbiamo scoperchiato il vaso di Pandora e oggi c'è addirittura il Papa che chiede scusa in tre continenti. Si tratta di una battaglia culturale: bisogna far capire alle persone di non subire, ma denunciare». Ne ha fatta di strada la Fondazione: «Siamo riusciti a capitalizzare 50.000 euro per il Progetto Girasole, elaborato dal professor Montecchi». E ne faranno un altro in Sardegna. Grande la risonanza a livello istituzionale, «se penso da dove arrivo, è davvero commovente». Genova, Milano, Torino, Roma e «adesso anche Napoli: sto cercando persone come Cristina che mi aiutino, e dove non arrivo io, mi appoggio ad associazioni». Ma a stretto giro di palco l'appuntamento genovese: «Ci saranno tanti ospiti, tanti amici, tanto divertimento. L'anno scorso hanno dovuto cacciarci dal teatro per farci smettere. E i genovesi, tirchi per definizione, sono invece generosi».
A condurre sarà Giovanna Rosi: in scena Enrique Balbontin, Andrea Ceccon, Mago Osvaldo Balicco, I Reunion e Luca Barbareschi. Poi Michele, Claudia Pastorino, Claudio Pozzani, Fabio Vernizzi, Andrea Zanzottera Trio con Chicco Parisi Lalonde e Fabrizio Salvini, Simona e Nino Marmorato. La Scuola «Danza Luccoli 23» con i bambini di Angela Galli e Virginia Gianniotti che legge la favola di Maria Pia Amico di Casa Famiglia. Attesissimi anche i super ospiti a sorpresa. E Luca cosa farà? «Canterò e giocherò. Diciamo che mi metto all'asta».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti