Meteo e clima

"Situazione di blocco": quanto durerà il maltempo

Condizioni di maltempo a oltranza con poche pause: è questo il responso fino all'inizio della prossima settimana con l'Italia bersagliata da un ciclone mediterraneo e da nuove perturbazioni

"Situazione di blocco": quanto durerà il maltempo

Ascolta ora: ""Situazione di blocco": quanto durerà il maltempo"

"Situazione di blocco": quanto durerà il maltempo

00:00 / 00:00
100 %
Tabella dei contenuti

Non accenna a placarsi l'ondata di maltempo che colpisce l'Italia ormai da alcuni giorni: le nubi sono protagoniste praticamente su tutte le nostre regioni con nuove piogge, temporali e nevicate sulle montagne. Enormi situazioni di criticità idrogeologica si sono verificate soprattutto al Nord colpito da nubifragi e allagamenti ma, tranne una breve ed effimera tregua nella giornata odierna, le condizioni meteorologiche continueranno a essere instabili se non perturbate anche nei prossimi giorni.

Cosa accadrà con il ciclone

Le immagini del satellite mostrano l'enorme spirale nuvolosa girare in senso antiorario attorno al vortice ciclonico che insisterà ancora a lungo sul Mediterraneo e sull'Italia perché bloccato a ovest dall'alta pressione delle Azzorre e a est dall'anticiclone russo non riuscendo, così, a spostarsi. "Una situazione di blocco che causerà l’approfondimento di un ciclone verso la Tunisia", spiega Andrea Garbinato, meteorologo de Ilmeteo.it. Per questa ragione ecco che nella giornata odierna il maltempo colpirà specialmente il Centro-Sud sfiorando l'Emilia-Romagna. "A nord del fiume Po vivremo invece una tregua più asciutta, con le precipitazioni più intense attese dalle Marche fino alla Calabria, specialmente sul versante orientale della nazione".

Nuovo maltempo in arrivo

Non sarà certamente migliore l'inizio del mese di marzo che vedrà l'ingressp della primavera meteorologica (1°marzo): una nuova perturbazione arriverà di gran carriera da ovest per colpire inizialmente le regioni settentrionali con nuovi e abbondanti acquazzoni e tanti altri centimetri di neve sulle Alpi (dai 1.300 metri) per poi estendersi alle regioni centrali (quote neve più elevate sull'Appennino). Contemporaneamente, invece, il meteo migliorerà al Sud e sulla Sicilia ma non mancheranno nuovi fenomeni specialmente sull'Isola.

Cosa aspettarsi dal week-end

Il fine settimana in arrivo sarà dai due volti: gli esperti spiegano che sabato sarà la giornata migliore con fenomeni in attenuazione ma non mancheranno le piogge soprattutto sul Nord-Ovest sulle aree interne del Centro e al Sud soprattutto sui versanti tirrenici, meteo migliore altrove e con ampie schiarite. Attenzione a quanto accadrà domenica che "sarà molto probabilmente una data da segnare sul calendario come ‘terribile’ - aggiunge Garbinato - saranno infatti possibili fino a due metri di neve fresca sulle Alpi piemontesi con un impetuoso vento di Scirocco capace di portare anche un altro carico di sabbia dal deserto: potremo avere dunque la neve rosa sulle Alpi a causa del limo in arrivo dal Nord Africa".

La nuova ondata di maltempo è destinata a raggiungere anche il Sud e la Sicilia nella giornata di lunedì 4 marzo: anche la nuova settimana sembra essere dominata da un meteo instabile e piovoso ma sarà necessario attendere i prossimi aggiornamenti.

ilgiornale.it/italia/" data-ga4-click-event-target="external" target="_blank" rel="noopener">QUI TUTTE LE PREVISIONI

Commenti