Le 4mila vie di Milano ora sono magneti da collezione

Le oltre quattromila vie della città, o meglio le loro targhe con i nomi riprodotte fedelmente, diventano magneti (nella foto, dal sito www.mantovaniemanuele.it). L'idea e la realizzazione sono dell'artista Emanuele Mantovani, che presenta le calamite sul proprio sito. Impossibile, spiega, riprodurre tutte le targhe e quindi i lavori sono fatti su richiesta. «Questo - continua Mantovani - regala un valore aggiunto, perché rende esclusive le singole calamite o le collezioni che preparo».

Ecco da dove nasce l'idea: «Milano - sottolinea ancora l'artista - sta cambiando, nel bene o nel male, in un'evoluzione frenetica che di minuto in minuto muta le case, le piazze, le vie, la gente, le abitudini... ma loro (i cartelli con le vie), silenziosi, sono ancora lì, per il momento, come piccoli monumenti, testimoni storici negli incroci dei quartieri milanesi». Le targhe, rifatte nei dettagli, quindi sono soprattutto un simbolo di Milano. Chiunque può ritrovare quella del luogo in cui è nato o cui è legato per un ricordo particolare. È possibile scegliere tra calamite di 8 centimetri per 4,5 e targhe da appendere di 16,5 per 8,5 centimetri. Tante le vie disponibili: via Paolo Sarpi, via Rosmini, piazza San Babila, piazza Gae Aulenti, via Brera, corso Como. Nato a Milano nel 1960, Mantovani unisce l'amore per la città a quello per l'arte. Il prossimo progetto: la riproduzione dei cartelli con le fermate della metropolitana.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.