Accademia Fiera, al via il master Progea per i manager del futuro

Il corso di alta formazione, unico al mondo, prepara le figure professionali dell’exhibition e dell’event manager. Il presidente di Fondazione Fiera Milano, Enrico Pazzali: “Formare i giovani significa formare il futuro"

Accademia Fiera, al via il master Progea per i manager del futuro

Formare i giovani significa formare il futuro. Un futuro che oggi, dopo quanto abbiamo visto, deve essere fondato sull’economia della conoscenza obbiettivo importante che è quello del master Progea”, con queste parole Enrico Pazzali, presidente di Fondazione Fiera Milano, ha dato il via nelle aule di Accademia Fiera Milano l’edizione 2021-2022 del corso di alta formazione che prepara le figure professionali dell’exhibition e dell’event manager, un percorso di formazione unico al mondo nel panorama fieristico e fino ad oggi ha diplomato oltre 400 studenti, con un indice occupazionale che supera il 90%.

Tema della conoscenza e della capacità di essere protagonisti in grado di gestire il processo di ideazione, progettazione e organizzazione di eventi individuali e collettivi, con particolare riguardo a progetti strutturati e complessi, con la capacità di “fare squadra e lavorare insieme” che ha visto i 16 studenti di questa edizione dialogare con Pazzali spiegando percorsi di vita, sogni, progetti, e opportunità di lavoro dopo percorsi di studio ed espsrienze che li hanno portati a fare questa scelta.

“È proprio attraverso le fiere e gli eventi che i brand, soprattutto le Pmi che sono la vera spina dorsale del sistema produttivo italiano, possono instaurare un dialogo profondo con i clienti – ha detto Pazzali - perché si tratta di contesti in cui la dimensione immersiva suscita un coinvolgimento emotivo e un’attenzione che altri media difficilmente consentono. Soprattutto alla luce degli avvenimenti di questi ultimi due anni, i confini tra format sono sempre più sfumati: fiere, congressi, convegni, mostre ed eventi si stanno ibridando e danno vita vita a nuovi modelli per rispondere alle esigenze di un mercato che cambia e chiede sempre più originalità nei concept, negli allestimenti e nelle installazioni. E richiede, oltre alla creatività un grande impegno personale perché, ad esempio, finita una fiera si deve subito pensare a organizzare quella successiva lavorando in una macchina complessa, dietro le quinte della manifestazione, e questo vale anche per gli eventi e i congressi”.

“Anche il nostro settore – aggiunge Luca Palermo, amministratore delegato di Fiera Milano Spa – risente della difficoltà di riuscire ad attrarre giovani figure professionali, altamente specializzate e qualificate in grado di operare in fiere e congressi. L’attuale contesto sempre più competitivo, i nuovi bisogni del consumatore, l’evoluzione del business meeting, le nuove tecnologie digitali e, non ultimo, il periodo che stiamo attraversando a livello sanitario, richiedono professionalità in grado di sviluppare soluzioni innovative. Per questo la mission che Fondazione Fiera Milano porta avanti ormai da 20 anni con la propria Accademia è per noi un asset fondamentale”.

A dare il via al corso anche Enrica Baccini, responsabile Studi e sviluppo di Fondazione Fiera mentre il project work con Fiera Milano è stato illustrato da Emanuele Guido, Exhibition director Business Unit Lifestyle e Davide Orgiu, Digital Revenue Manager.

Progea, che si rivolge a laureati in discipline umanistiche o sociali, economiche, scientifiche e artistiche - sia lauree triennali che specialistiche - persegue una duplice prospettiva: da un lato quella dell’azienda che comunica attraverso le fiere, gli eventi e i punti vendita; dall’altro quella degli organizzatori di fiere, Pco professional congress organiser, agenzie di comunicazione specializzate.

CARATTERISTICHE DEL MASTER
Inizio: 25 novembre 2021
Modalità: in presenza (nel caso in cui le condizioni esterne non lo consentano, le lezioni saranno realizzate in distance learning)
Durata: 500 ore che si articolano in quattro moduli con lezioni di teoria, esercitazioni pratiche, project work e percorsi di orientamento
Tirocinio: stage extracurriculare da 3 a 6 mesi attivato entro sei mesi dalla fine del master
Obbligo di frequenza: l’attestato di partecipazione è rilasciato con almeno il 75% delle ore frequentate e il superamento dell’esame finale (presentazione sull’esperienza di tirocinio)
Orario: da lunedì a venerdì, dalle 9.00 alle 13.00; martedì e giovedì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti