Bambini a lezione in piazza dai campioni dello sportL'iniziativa a Monza

Banca Generali e quattro dei più grandi campioni sportivi di tutti i tempi – il tennista Adriano Panatta, il pallavolista Andrea Lucchetta, il ginnasta Jury Chechi e il calciatore Ciccio Graziani – trasformano le piazze italiane in un'eccezionale palestra dove imparare a vivere lo sport e le sfide della quotidianità.
Oltre 10mila bambini delle scuole, tra i 6 e i 13 anni d'età senza alcuna distinzione di abilità, potranno divertirsi insieme ai quattro allenatori che oggi li accompagneranno in una giornata di gioco e divertimento in piazza Trento e Trieste a Monza.
Banca Generali da quattro anni si affianca alla kermesse itinerante cui ha ispirato una continua evoluzione anche in termini di partecipanti, che annoverano quest'anno bambini provenienti da diverse onlus sul territorio.
«Siamo molto contenti di poter stare al fianco dei bambini e delle famiglie in questa iniziativa che porta ottimismo e passione non solo tra i più giovani - spiega Piermario Motta, amministratore delegato di Banca Generali - Per me in particolare è una grande emozione tornare a Monza, la mia città, per portare attenzione su valori dello sport come forza d'animo, determinazione, desiderio di ricominciare per un obiettivo e di superare le difficoltà, rispetto e sostegno che rappresentano elementi positivi essenziali nel percorso di crescita dei ragazzi».
«Un Campione per Amico» nel suo tour per l'Italia vuole anche riportare attenzione su determinate aree disagiate per le calamità naturali. In questa chiave si inserisce la scelta delle tappe a Reggio Emilia (16 maggio) e L'Aquila (28 maggio).
Supportando questa iniziativa, Banca Generali propone degli spunti per riflettere sull'importanza del dialogo, del confronto, dell'impegno e della professionalità. Al suo fianco nelle varie piazze anche quattro società di investimento come Anima, BlackRock, Edmond de Rothschild ed Hsbc.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.