Bimbo di 2 anni azzannato da un rottweiler ai giardinetti

Sarà denunciato per lesioni colpose, omessa custodia e malgoverno di animali l'uomo di 65 anni il cui rottweiler lunedì sera, a Settimo Milanese, ha azzannato un bambino di 2 anni.

Per fortuna le condizioni del piccolo non sono preoccupanti e quella che avrebbe potuto tramutarsi in una vera e propria tragedia alla fine si è conclusa come un brutto incidente e niente più. Il piccolo, infatti, subito dopo l'aggressione, è stato trasportato all'ospedale Niguarda dove i medici gli hanno medicato le ferite alla coscia sinistra e all'inguine, entrambe giudicate guaribili in qualche giorno e non gravi. L'unico pericolo riguarda le eventuali infezioni, ma tale ipotesi è considerata improbabile in quanto sia il bambino che l'animale sono vaccinati.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della stazione di Rho, l'uomo era al parco con il cane libero dal guinzaglio, quando l'animale è scappato all'improvviso in direzione della famigliola - padre, madre e i due bambini - che stava per rientrare in casa, in via Meriggia. Il padre è riuscito a prendere in braccio la figlia di 4 anni e il bambino di 2, ma non è riuscito a bloccare la furia del grosso cane che li ha travolti.

«Il cane continuava a stringere il bambino coi denti - ha spiegato la mamma ai militari -. Io, urlando, gli ho strappato la gamba di mio figlio dalla bocca. Il cane ha azzannato me alla spalla, ma intanto ha lasciato il bambino. Ci siamo salvati entrando nel cortile della villetta di un vicino, che è intervenuto scuotendo un bastone per calmare il cane».

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento