Quel branco di cinghiali a nuoto fino in Darsena: strana scoperta a Milano

Due esemplari sono stati recuperati e uno è stato abbattuto. Il branco, finito nel Naviglio, era stato trasportato dalla corrente fino alla Darsena

Brutta avventura a Milano per un branco di cinghiali che, dopo essere finito nelle acque del Naviglio, è arrivato fino alla Darsena trasportato dalla corrente. Uno di loro sarebbe stato abbattuto.

Cinghiali a mollo nel Naviglio

Si tratta di sei cinghiali che erano stati avvistati nella serata di ieri, mercoledì 7 ottobre, verso la mezzanotte, all’altezza di Gaggiano, a circa 10 chilometri dal luogo del ritrovamento. Le bestiole erano tutte cadute nelle acque del Naviglio. Due di loro sono arrivati fino alla Darsena dove due passanti che li hanno notati hanno subito allertato le forze dell'ordine. Sono intervenuti i vigili del fuoco con due squadre. Grazie all’arrivo del personale veterinario, i cinghiali sono stati sedati e poi recuperati. Un esemplare, secondo quanto riportato dal Corriere, sarebbe stato abbattuto.

Il branco di sei cinghiali sarebbe finito nel Naviglio fuori città. In seguito sarebbe stato trasportato dalla forte corrente del canale fino alla Darsena, in centro a Milano e, una volta arrivati, alcuni di loro avrebbero deciso di uscire e girovagare per le vie cittadine. Uno è stato perfino ritrovato all’interno di un'autorimessa sita in via Tobagi, in zona Barona. I vigili del fuoco sono riusciti a catturarne due e hanno chiamato i rinforzi per riuscire a prendere anche gli altri. In attesa dei veterinari, i due esemplari sono stati narcotizzati. La caccia è terminata con due catture e un abbattimento. Gli altri tre esemplari invece sarebbero riusciti a scappare, forse ancor prima di arrivare nella città meneghina. I due cinghiali recuperati verranno affidati alle autorità competenti che provvederanno a liberarli in campagna. Si tratterebbe di esemplari di circa un quintale di peso.

L'allarme di Coldiretti

Alessandro Rota, presidente della Coldiretti di Milano, Lodi e Monza Brianza, ha commentato la notizia del branco di sei cinghiali che attraverso il Naviglio è giunto fino alla Darsena, nel cuore del capoluogo lombardo: "Non erano mai arrivati in una zona così centrale, ma non è la prima volta che i cinghiali vengono avvistati nel tessuto urbano di Milano e di altri comuni dell'area metropolitana. Visto che non si è mai voluto intervenire in maniera decisa, gli animali selvatici rappresentano ormai un pericolo enorme per la sicurezza dei cittadini e della circolazione stradale, oltre che per il lavoro nei campi. Senza contare il rischio sanitario che rappresentano. La situazione è diventata intollerabile".

Segui già la pagina di Milano de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di tomari

tomari

Ven, 09/10/2020 - 10:24

Saranno arrivati da Roma...abitat naturale dei cinghiali.

Santorredisantarosa

Sab, 10/10/2020 - 11:47

STAVANO ANDANDO A CORSO MONFORTE 31 PER AVERE LA CITTADINANZA MENEGHINA.

sarascemo

Sab, 10/10/2020 - 16:19

Sono assolutamente contrario alla caccia libera e indiscriminata, la relegherei solo ai casi di sovrannumero. Nel naviglio finiscono regolarmente cerbiatti, famigliole di anatroccoli con mamme disperate, provengono dalle zone del Parco del Ticino e spesso cercano incautamente di guadare i cnali senza riuscire a risalire le ripide sponde del naviglio.

sarascemo

Sab, 10/10/2020 - 16:35

tomari Ven, 09/10/2020 - 10:24 naturalmente la critica è rivolta alla Raggi e alla sua gestione del problema rifiuti urbani. Comunque guardando su internet le immagini e i video si capisce che gli animali sono assolutamente assuefatti alla presenza umana, la specie animale più letale sulla faccia della terra. Comunque non gongoliamoci con la ns superiorità di razza, se ne avvistate uno, chiudetevi in macchina e non fate come quegli incoscienti che si farebbero il selfie con il cinghialotto da un quintale.