Dal cibo del futuro alla storia di Expo

Fino a settembre esposti progetti su innovazione, alimentazione e biotecnologie

Anche quest'anno il Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci è tra i più impegnati a «fare compagnia» ai milanesi rimasti in città. Il programma Museo estate, fino al 13 settembre, si rivolge a un pubblico di tutte le età, dai più piccoli che si avvicinano per la prima volta al misterioso mondo della scienza, ai più grandicelli che desiderano rispolverare appannati ricordi di scuola. Tantissime le attività e le cose da vedere, a cominciare dalla novità «#Food People», un percorso espositivo di 700 metri quadrati per scoprire qualcosa in più sul ruolo della tecnologia applicata all'alimentazione. Un ottimo approfondimento del tema dell'Expo, pensato per chi ha... fame di innovazione. La mostra, articolata in quattro macroaree, è l'occasione per gettare uno sguardo sul futuro della nostra alimentazione. Due i percorsi: il primo ripercorre alcune delle principali innovazioni scientifico-tecnologiche che hanno attraversato il settore agroalimentare negli ultimi 150 anni. Il secondo per confrontarsi con scenari e prospettive sul futuro del cibo a partire da domande comuni come «che ruolo hanno scienza, tecnologia e innovazione all'interno del settore agroalimentare e nella nostra vita? Che cosa succede nelle industrie che producono il nostro cibo? Quanto innovativa sa essere oggi l'agricoltura e qual è la nostra relazione con il sistema alimentare?». E c'è anche la possibilità di mettersi alla prova su tanti temi appassionanti nei tre laboratori dedicati a Genetica, Biotecnologie e Alimentazione, anche perché, come sempre in via Olona, le esposizioni sono all'insegna dell'interattività. Sempre in tema Expo, ma sotto tutt'altra prospettiva, c'è anche la bella rassegna fotografica «Milano da Expo a Expo 1906- 2015», con documenti d'epoca e scatti di Francesco Radino che rivelano quanto è cambiata la città nel volgere dell'ultimo secolo. Anche qui sono due le sezioni: la prima racconta, attraverso rari materiali degli archivi Touring, una città che nasce e che si affaccia da protagonista nelle vicende Italiane dell'economia, dell'industria, del lavoro, dello sport, della società e della vita culturale. La seconda parte ritrae, in 20 immagini di grande formato, la Milano che cambia volto e si ripensa. Ma Museo estate è anche, e soprattutto, un programma a misura di bambino. E qui entrano in scena le tante attività interattive e i laboratori che proseguono a ciclo continuo per tutto il mese di agosto: oltre ai campus, che hanno registrato il tutto esaurito, ci sono gli i.lab Alimentazione, per capire, ad esempio, come mangeremo nel 2050.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti