E ora il sindaco "influencer" dispensa i consigli di lettura sotto l'ombrellone

Uno spot è per il volume uscito sugli ultimi giorni di Berlinguer

E ora il sindaco "influencer" dispensa i consigli di lettura sotto l'ombrellone

L'ultimo in ordine di tempo è il libro «Eppure il vento soffia ancora», sugli ultimi di vita di Enrico Berlinguer raccontati da Piero Ruzzante, ex deputato che trent'anni fa era un giovane militante della Fgci e visse in prima linea il momento che chiuse una fase della politica italina. Il 7 giugno 1984 il segretario del partito Comunista stava tenendo un comizio in piazza dei Frutti a Padova quando, alle ore 22.09, venne colto da un malore che lo portò in pochi giorni alla morte. Il sindaco Beppe Sala, in vacanza a Zoagli in Liguria, ieri lo ha pubblicato su Instagram definendolo «un libro per imparare, per riflettere, che emoziona. E che consiglio - fate un piccolo atto di fede nei confronti di un lettore accanito come me - non solo a chi ha amato Berlinguer ma anche a chi non ha condiviso le sue idee politiche». Non è la prima volta che Sala dispensa consigli di lettura sui social, anzi ultimamente è diventata quasi una mania. A parte la doppia auto promozione del libro «Società per azioni» (con una foto di «Sala che legge Sala» che ha scatenato parecchie battute), di recente il sindaco ha consigliato ad esempio «La promessa dell'alba» di Romain Gary con queste parole: «Secondo Newsweek questo libro costituisce uno dei più grandi tributi mai scritti da un uomo a sua madre. Inizio ora la lettura (sperando nella puntualità dell'Intercity per il levante ligure...)».

É scritto dalla giornalista Federica Seneghini il libro «Giovinette - Le calciatrici che sfidarono il Duce», che ricostruisce la storia vere delle amiche che all'inizio degli anni Trenta, durante il regime fascista, diedero vita al Gruppo femminile calciatrici milanese, la prima squadra di calcio femminile in Italia. «La storia di una squadra che rese unica Milano. E che troveremo il modo di ricordare» commenta Sala mostrando su Instagram la copertina. Altro consiglio letterario: «Lo specchio delle nostre miserie» di Pierre Lemaitre, romanzo anche in questo caso ambientato durante la Seconda guerra mondiale, protagonista un'insegnante trentenne in una scuola elementare di Parigi che si ritrova in fuga come milioni di altre persone e ricostruisce la storia della sua vita e delle sue origini.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti