Fratelli d'Italia: «Indecenti i ricorsi sul diritto d'asilo» Il presidio

Una proposta di legge per rendere «inappellabile il giudizio dell'organo competente sulla domanda di asilo». L'ha annunciata Ignazio La Russa, ieri pomeriggio in piazza Scala con un gruppo di militanti di Fratelli d'Italia (nella foto) per manifestare davanti alla sede del Comune sul tema della sicurezza in città dopo i fatti al quartiere Niguarda.
«È una proposta rispettosa del diritto di tutti di chiedere asilo - ha detto La Russa - e prevede che sulla domanda di asilo ci sia un solo grado di giudizio. Nel caso risultasse incostituzionale e ci fosse obbligo di appello, proporremo che il giudizio sia entro 7 giorni e solo per motivi di diritto». In questo modo Fratelli d'Italia chiedono che «finisca lo sconcio di chi fa ricorso pur essendo certo di non avere diritto» all'asilo «per eludere l'ordine di espulsione» ed evitare così «che accadano fatti come quelli di sabato». Un «trucco», ha proseguito La Russa «per eludere le espulsioni, sulle quali già pesa una carenza enorme: la mancanza di risorse per gli accompagnamenti». Con La Russa in piazza Scala fra gli altri l'europarlamentare Carlo Fidanza, i consiglieri comunali Riccardo De Corato e Marco Osnato, Paola Frassinetti e Giovanni De Nicola.

Commenti