I DATI EBITERIl 7 per cento delle imprese è «straniero»

«Nell'area di Milano e Provincia – commenta Umberto Bellini, presidente di Ebiter, l'ente bilaterale per la sviluppo dell'occupazione - sono oltre 20mila le imprese controllate da migranti, il 7,6% di tutte le attività milanesi, l'equivalente di una su dodici. Otto su dieci sono piccole ditte, ma circa mille sono società di capitali». Con il progetto Ebiter Multi vengono aiutati ad integrarsi nella nostra comunità fornendo loro assistenza e formazione. Dando così una risposta positiva al desiderio di quanti lavorano onestamente in Italia, rispettando le nostre leggi e contribuendo alla crescita del nostro Pil. La maggior parte delle imprese operano nei settori più pesanti e meno remunerativi, abbandonati via via dai “milanesi”: nell'edilizia si registra una crescita dell'80,9%, i panifici sono ad un +64,7%, i bar a +106,6%, mentre per i parrucchieri la crescita è record: +160%. L'interesse del fenomeno è rappresentato dalla forte dinamicità del tessuto imprenditoriale extracomunitario rispetto al quadro imprenditoriale complessivo.

Commenti