L’AVVOCATO DI SEL E il presidente della Commissione sicurezza difenderà i 9 denunciati

L’AVVOCATO DI SEL E il presidente della Commissione sicurezza difenderà i 9 denunciati

É arrivato presto ai piedi della Torre Galfa, puntando il dito contro chi ha sgomberato il collettivo Macao che da dieci giorni si era impadronito del grattacielo di via Galvani, proprietà di Ligresti. Hanno «sottratto un luogo di cultura» ma «il sedicente ripristino della legalità formale ha prodotto un’illegalità sostanziale». Ma Basilio Rizzo (nella foto) avverte, «l’occupazione della polizia si ritorcerà contro quelli che l’hanno mandata». Il riferimento è al gruppo Ligresti, che «ha una trentina di contenziosi con il Comune, prenderemo in mano questi fascicoli e li esamineremo con grande attenzione». Suona come una minaccia. «Il posto dell’amministrazione non deve essere dalla parte di chi ha chiesto lo sgombero, ma di chi lo ha subito». Il presidente del consiglio comunale si è recato intorno alle 11 del mattino all’assemblea dei Lavoratori dell’arte e ci è rimasto fino a sera. L’esponente della Sinistra x Pisapia ha bloccato con loro per tutto il giornata il traffico (ma «la strada è un luogo pubblico»). Il blitz della polizia all’alba? «Io non ne sapevo niente e non sono sicuro che il Comune ne fosse al corrente». A chi in mattinata accusa il sindaco di non essere in piazza (ma alle 18.30 ci è arrivato) ribatte che «per me è più facile essere qui, ritengo che la mia presenza non confligga con la carica di presidente dell’aula». E sbaglia. Per il centrodestra ma anche per qualche esponente del Pd. La Lega è pronta a depositare un ordine del giorno per chiedere le dimissioni di Rizzo, una «mozione di sfiducia». «Non possiamo permettere che il presidente del consiglio giustifichi l'illegalità - tuona il consigliere Alessandro Morelli -. Dovrebbe rappresentare tutti. Se Rizzo vuole sostenere una posizione personale faccia pure, ma non lo faccia dalla poltrona su cui siede». Anche il il consigliere Pdl Riccardo De Corato ritiene «indecente» l’atteggiamento del presidente dell’aula che «come sempre si schiera dalla parte dei centri sociali». Ricorda quando un mese fa «coccolava» gli autonomi del Cantiere piazzati in Sala Alessi. Ma le parole del presidente imbarazzano anche parte del centrosinistra. «Sulla legalità non si scherza - prende le distanze il consigliere Pd Roberto Biscardini -. Le dichiarazioni di Rizzo sono del tutto fuori luogo. Le istituzioni hanno il dovere di rispettare la legalità sempre anche quando viene esercitata e garantita da altri organi dello Stato». La polizia ieri ha denunciato per l’occupazione abusiva della Torre Galfa 9 giovani, che hanno nominato come loro difensore l’avvocato Mirko Mazzali. Consigliere comunale di Sel e presidente della Commissione sicurezza.

Commenti