Milano, apre l'ospedale in Fiera: arrivati i primi pazienti

Si tratta di un uomo di 72 anni e di una donna di 63. Un terzo paziente è peggiorato e il suo trasferimento è stato rinviato

Milano, apre l'ospedale in Fiera: arrivati i primi pazienti

Sono arrivati i primi due pazienti, affetti da Covid-19, al Padiglione del Policlinico in Fiera a Milano. Si tratta di un uomo di 72 anni e di una donna 63enne. Da quanto si è saputo, entrambi arrivano da strutture ospedaliere del milanese. Sarebbe dovuto arrivare anche un altro paziente, proveniente dalla provincia di Bergamo, ma le sue condizioni si sarebbero aggravate e i sanitari hanno preferito evitare il trasporto e rimandare quindi il suo trasferimento. Il Policlinico, a cui è affidata la gestione del nuovo ospedale, ha deciso di seguire “un percorso prudenziale” con un numero basso di ricoverati, in modo da poter garantire la massima sicurezza a ogni degente. Sono comunque previsti già nelle prossime ore ulteriori trasferimenti, in base alle richieste che giungeranno. Il tutto viene gestito dall’Unità di Crisi regionale.

L'ospedale di Fiera Milano

Il trasporto di pazienti affetti da coronavirus nel nuovo ospedale di Fiera Milano, costruito in tempi record, permetterà in questo modo di alleggerire le altre strutture ospedaliere della Lombardia, da giorni al collasso. In particolare verranno aiutati gli ospedali situati nelle zone maggiormente colpite dall’emergenza sanitaria. Nel Padiglione in Fiera Milano verranno impiegati, per ciascun turno di assistenza, 2 medici anestesisti, 6 infermieri, 2 tecnici di radiologia medica e 2 operatori sociosanitari, oltre naturalmente al personale di supporto. Saranno all’incirca una cinquantina le persone che si alterneranno durante la giornata di 24 ore. Man mano che il numero di ricoverati aumenterà, anche il personale medico dedicato verrà aumentato. All’ingresso nel nuovo ospedale è stata rilevata la temperatura corporea a medici, infermieri e operatori.

Medici, infermieri e operatori pronti a iniziare

Tutto il personale è già stato individuato, grazie ai bandi di reclutamento emessi dalla Regione Lombardia e dalla Protezione Civile. Tutti sono pronti e disponibili a iniziare. Si tratta di operatori che sono stati assunti a tempo determinato, per la durata dell’emergenza in atto. In totale sono stati ben 500 i medici e 3.500 gli infermieri che si sono candidati. L’ospedale è stato creato per mezzo di fondi privati. Moltissime le donazioni arrivate per permettere di completare l’ospedale in tempi bravissimi. Oltre 1.200 i donatori che hanno contribuito alla sua realizzazione, raccogliendo una somma totale di 21 milioni di euro. L’ospedale di Fiera è stato realizzato in soli 10 giorni.

Segui già la pagina di Milano de ilGiornale.it?

Commenti