Milano città di tradimenti: tutte le bugie degli amanti

Per lui la partita di calcetto o la birra con gli amici, per lei lo shopping. Secondo un'indagine del sito Gleeden.com sono i milanesi i più infedeli

Milano città di tradimenti: tutte le bugie degli amanti

Non hanno ancora inventato il tradimento tracciabile, ma la mappa dei posti dove il tradimento avviene più spesso sì. La disegna Gleeden.com, sito di incontri extraconiugali: su oltre 2 milioni di iscritti, 75mila sono milanesi.
E così Milano si conferma «capitale del tradimento». Con tanto di fotografia dell'infedeltà sulla base di quanto dichiarato dagli utenti del sito (2430 intervistati di ambo i sessi tra i 30 e i 55 anni). Un record che ribalta un po' l'immagine di una città fredda e distaccata dove si pensa prevalentemente al lavoro e dove tutti vanno sempre di fretta con poco tempo per tutto. Così, almeno stando a quanto succede nel mondo sempre più frequentato dei contatti e sui siti social del web, i milanesi si muovono con assoluta disinvoltura.
Cambia il mezzo ma le scuse, le giustificazioni e i trucchi per tradire alla fine sono sempre quelli. Il caffè non crea problemi nel fine settimana: non prende molto tempo e quasi sempre è uno dei primi appuntamenti di una coppia clandestina. L'alibi per lui è una birra con gli amici (56%) o la partita di calcetto mentre per lei è lo shopping da sola o con le amiche (71%). Il più scelto dei luoghi dove incontrarsi è Villa Necchi, nella caffetteria del parco: centro di Milano, ma appartato e facile da raggiungere quando si ha poco tempo . Immersi nel giardino della villa anni Trenta. Altro che proibizionismo. Al secondo posto, la tentazione sull'erba: di preferenza durante la pausa pranzo settimanale senza necessità di dover trovare alibi è il tradimento con un picnic. Meglio scegliere i Giardini di via Palestro, uno dei posti più romantici di Milano. E in pausa pranzo solo una mela: quella del peccato. Ma anche la discoteca conquista una sua nicchia di appassionati: pure in questo caso gli amici sono l'alibi più utilizzato da entrambi i sessi (68% per gli uomini, 57% per le donne). Gli infedeli milanesi scelgono il Just Cavalli. «Luci soffuse, un po' di musica e un bicchiere di champagne sono sempre un ottimo inizio per rompere il ghiaccio», rivelano gli utenti. Prima di essere taggati nelle foto della serata...
E come non citare la classica cenetta intima? Anche in questo caso il giorno giusto è il venerdì e la scusa è l'aperitivo con i colleghi di lavoro dopo una estenuante settimana in ufficio: il 47% dei milanesi infedeli usano questo alibi. Il ristorante «Al baretto» nel cuore di Milano è considerato l'ideale per mantere il segreto. Da svelare poi all'hotel...
Infine, l'intramontabile fuga d'amore (a due passi da casa). Il Maxim Motel è eletto a grande maggioranza l'hotel ideale per un incontro infedele. In pausa pranzo o di pomeriggio, in settimana, usando come alibi un impegno di lavoro (38%). Alla base della scelta la privacy con tanto di check-in senza dover scendere dall'auto.

Commenti