Il lockdown sempre più vicino Ipotesi Milano chiusa lunedì

Il governo sta trattando con Regione e Comune. Nelle prossime ore anche possibili decisioni sugli spostamenti tra regioni

Per la città di Milano e la sua provincia il nuovo lockdown potrebbe essere più vicino di quanto si pensi. Si parla del prossimo lunedì, il 2 novembre. Sul tavolo del governo tre i punti fondamentali che si starebbero affrontando: eventuali nuove zone rosse, la limitazione degli spostamenti tra le regioni e una ulteriore chiusura delle attività dove vi è stato un maggior innalzamento dei contagi. Nuove norme potrebbero essere decise nelle prossime ore. L’attenzione sembra essere focalizzata sulle grandi città come Milano, Napoli, Bologna, Torino e Roma. Sono queste le metropoli che rischiano a breve un nuovo lockdown.

Scuole, spostamenti, lockdown: le decisioni da prendere

Secondo quanto riportato dal Corriere, sembra che i numeri spingano il governo a voler chiudere anche le scuole e sospendere quindi le lezioni su tutto il territorio. Non solo per le superiori ma anche per le classi di elementari e medie. Con buona pace dalla ministra Lucia Azzolina, l’unica che vorrebbe mantenerle aperte. Ieri era circolata la voce che il premier Giuseppe Conte volesse prendersi ancora una settimana prima di decidere sul da farsi e rimandare la firma di un nuovo Dpcm tra l’8 e il 9 novembre.

Adesso però sembra che i tempi si siano accorciati, a causa dei dati registrati nelle ultime 24 ore relativi ai nuovi positivi e a quelli relativi al monitoraggio settimanale. Un lockdown nazionale non sarebbe in questo momento un’ipotesi così remota.

In Parlamento le voci di una situazione simile alla Francia già da lunedì prossimo sembrano rincorrersi, ma il ministro per gli affari regionali Francesco Boccia le avrebbe definite solo sciocchezze. Anche Enzo Amendola, responsabile degli Affari europei, ha confermato che Conte vorrebbe evitare questo passo e ha asserito che verrà fatto tutto per escluderlo. Salvo poi ammettere: “Se sarà necessario ci assumeremo l’onere della scelta”. Davanti a un consenso da parte degli italiani in continuo calo, il fiato sul collo delle opposizioni, e i contagi che aumentano, il premier Conte ha pensato adesso di cambiare strategia e condividere sia le scelte che le responsabilità. Il presidente del Consiglio ha infatti chiesto a Fico e Casellati, presidenti di Camera e Senato, di trovare una sede dove poter svolgere un confronto costante con il Parlamento. Sembra quindi che non aspetterà più l’ultimo momento per avvertire maggioranza e opposizione sulle scelte già prese. I due schieramenti verranno informati periodicamente.

Probabilmente questa scelta è stata mossa sia dalle numerose critiche che Giuseppi ha ricevuto, sia dal timore di perdere i numeri nella maggioranza. Il prossimo mercoledì Conte si presenterà quindi in Aula per fare il punto sulla situazione e le sue comunicazioni verranno messe ai voti. Improbabile quindi un nuovo Dpcm prima del 4 novembre. Vorrebbe dire escludere ancora una volta il Parlamento.

Lockdown a Milano forse da lunedì

Intanto però il governo starebbe trattando con Regione Lombardia e il sindaco di Milano su un eventuale blocco di tutta l’area metropolitana. Già da lunedì 2 novembre potrebbe arrivare il lockdown, con divieto di spostamento per i cittadini e chiusura di tutte le attività, a eccezione di quelle essenziali. A rischiare un simile provvedimento anche Napoli, Bologna, Torino e la Capitale, nella quale si sono registrati nelle ultime 24 ore 2.200 positivi. Sulle scuole il dibattito è ancora aperto anche se, a difendere la loro apertura sembra rimasta ormai solo la ministra Lucia Azzolina. Dopo che De Luca è andato contro il governo e ha deciso di chiudere tutte le scuole, compresi i nidi, adesso anche il governo ci starebbe pensando. Le ministre di Italia viva avrebbero detto che si chiude solo in base a dati certi.

In ballo anche la decisione a livello regionale se chiudere anticipatamente gli esercizi commerciali e l’obbligo di abbassare le serrande, almeno nel fine settimana, dei centri commerciali. Sul tavolo anche la possibilità di anticipare alle 20 il coprifuoco che in alcune regioni scatta alle 23 o alle 24. Uscire in un orario diverso comporterebbe l’obbligo di avere con sé l’autocertificazione e l’uscita solo per necessità improrogabili. Nelle Regioni che hanno un valore Rt a 1,5 potrebbe scattare il divieto di spostamenti oltre confine regionale. Dovrebbero però essere i vari governatori a prendere tale decisione, il governo preferisce passare loro la palla, come già fatto in passato. L’unico sarebbe il ministro della Salute, Roberto Speranza, a condividere le scelte con le Regioni.

Segui già la pagina di Milano de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

manson

Sab, 31/10/2020 - 11:08

Sono pazzi? Vogliamo rivedere le fughe di massa? Molti Lombardi hanno affittato casa in Versilia in caso di lockdown. Che stessero fuori dalle balle ci hanno già infettato a marzo se vengono e si ammalano qui devono essere spediti a curarsi in Lombardia QUI NON CE LI VOGLIAMO

moichiodi

Sab, 31/10/2020 - 11:41

Il governo sta trattando...... cosa sta trattando? È una decisione locale.

Junger

Sab, 31/10/2020 - 11:43

La chiusura di tutte le attività commerciali non incide minimamente su questa pandemia. I dati scientifici sono chiarissimi : scuole, trasporti, famiglie e non ultimi pronto soccorso ospedali e case di riposo. Mi auguro che a fronte di una nuova arbitraria e folle chiusura ci siano le opportune reazioni!

baio57

Sab, 31/10/2020 - 11:51

Molto bene, ritornano le certificazioni,i droni, i vigilanti-vopos e le sentinelle sociali da balcone che, brandendo lo striscione "celafaremo",canteranno bellaciao all'imbrunire.. per poi rientrare nel recinto a sfornare crostate e pizze in videoconferenza.

AjejeBrazow

Sab, 31/10/2020 - 11:52

Santissimo Conte Tacchia Savonarola...come sei bell'..quanto ci piaci a noi..oh...Savonarola...potresti lasciarci vivere a noi Vitellozzi,eh ? Savonarola...oh... diamoci una calmata... eh...e che...e che...e che è? Qua pare che ogni cos', ogni cos'...e uno non si può muovere che...e quest' e quell'...e pur' pe' te...Oh !!! Firmato : delle umili personcine per bene che non farebbero male nemmeno a una mosca... figuriamoci a un santone come te. Varrai più di una mosca,no? Ti salutiamo con la nostra faccia sotto i tuoi piedi.E non ti chiediamo nemmeno di stare fermo : puoi muoverti...e noi zitti sotto. PS: Scusa le volgarità eventuali. Le tue personcine peccatrici di prima,con la faccia dove sappiamo.

Ritratto di moshe

moshe

Sab, 31/10/2020 - 11:54

i porti ed i confini sempre aperti? non abbiamo un governo, abbiamo dei criminali!!!

jaguar

Sab, 31/10/2020 - 12:01

Si spera che chiudano solo Milano e le città lombarde con molti contagi. Ci sono due o tre province dove il virus colpisce molto meno.

Santorredisantarosa

Sab, 31/10/2020 - 12:04

ALLORA SARANNO CAVOLI AMARI IN UN SENSO O NELL'ALTRO.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Sab, 31/10/2020 - 12:07

cominciamo a chiudere le cose non indispensabili,come dicono a roma:chiese e cimiteri.

steluc

Sab, 31/10/2020 - 12:10

Oh cialtroni! non crederete che chiudere MI sia come chiudere la porta del garage, ma vi rendete conto o cosa?? E comunque è solo colpa vostra , che vi siete beati del siamo i migliori del mondo, dopo l'abbraccio al cinese. Spero che la gente non ve la faccia passare liscia, stavolta.

xgerico

Sab, 31/10/2020 - 12:11

@moichiodi-Sab, 31/10/2020 - 11:41- Ma tu dai retta a chi scrive articoli del genere, copiati da casa da altre testate, con parole.... "decisioni da prendere, potrebbe, forse, potrebbero, sarebbe" Che affidamento gli dai???

riccardo7567

Sab, 31/10/2020 - 12:21

Vogliamo salvarci dal lockdown? basta adottare TUTTI comportamenti corretti come ad esempio coprire il naso e la bocca con la mascherina. Sembra stupido, ma se tutti usano una mascherina adeguata e coprono bene naso e bocca, il lockdown non serve proprio a niente. Qualcuno non copre il naso e la bocca con la mascherina o usa mascherine ridicole e il lockdown torna necessario. Semplice semplice

Junger

Sab, 31/10/2020 - 12:23

Chiudano le scuole di ogni grado e implementino per il resto una strategia di tipo svedese basata sulla responsabilità e l'intelligenza individuali. Non c'è nessuna possibilità di contenere con chiusure arbitrarie la circolazione di un virus simil- influenzale. Ma i politici di "lungo" corso non ci arrivano, si credono onnipotenti.

Sicutnoxsilentis

Sab, 31/10/2020 - 12:25

Lockdown? Ma perché, a voi sembra di essere liberi? Siamo già prigionieri dell’isteria, della paura, dell’ansia. Un uomo che vive con la costante paura di morire è già morto

rob1967

Sab, 31/10/2020 - 12:30

Con questa politica anti italiani, il governo Conte ha un gradimento del 54%..? Ma sono tutti "parassiti" che vivono di stipendi statali o forse abbiamo il governo che ci meritiamo? Per poche percentuali di PIL facevano le pulci adesso che ammazzano l'economia? (facciano altri provvedimenti più intelligenti)...NON VOGLIAMO VIVERE DI SOVVENZIONI...E TORNARE LIBERI

StefaniaReader

Sab, 31/10/2020 - 12:31

carissimo manson, prima di parlare della Lombardia, dove venite tutti a farvi curare da sempre, spesso passando avanti ai lombardi,guardate a casa vostra e sciacquatevi la bocca. Quanto al venire in Toscana, tenetevela pure stretta che nn siete l'ombelico del mondo e neanche i migliori. Saluti dal motore dell'Italia

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 31/10/2020 - 12:34

@moshe - esatto e non la vogliono capire.

antonmessina

Sab, 31/10/2020 - 12:36

giuseppi stai sereno (spero lo dica il buffone di rignano)

Ilsabbatico

Sab, 31/10/2020 - 12:37

...ma usando il monopattino si può uscire lo stesso???

Ritratto di mark_mark

mark_mark

Sab, 31/10/2020 - 12:37

vanno bloccati tutti i mezzi pubblici, sono questi gli untori. Chiudere le stazioni.

oracolodidelfo

Sab, 31/10/2020 - 12:39

manson 11,08 - Lombardia e Nord liberi! Il confine a Sud deve essere il fiume Po! Si vergogni!

Ritratto di mark_mark

mark_mark

Sab, 31/10/2020 - 12:41

sono i mezzi pubblici fuori controllo i diffusori del virus, lo sapevano benissimo e non hanno fatto nulla per le poltrone e tenere lontando il cdx

Ritratto di AQUILAVOLSE

AQUILAVOLSE

Sab, 31/10/2020 - 12:44

RICCARDO7567 voglio sostenere il tuo post. Se la gente avesse avuto da sempre comportamenti civili oggi potremmo essere come i Paesi orientali, tutti a fare la nostra vita senza troppi problemi. Ma qui è comodo prendersela sempre con la politica, come se la politica non fossimo noi.

dubbioso_ma...

Sab, 31/10/2020 - 12:46

sono preoccupato, Non ho piu' parole..che futuro diamo ai nosti figli , ai nostri nipoti e facendo parte di una certa generazione che ha pensato solo ai profitti,ai guadagni,all'arrivismo ,mi sento coinvolto anche se sono stato un semplice impiegato . Se nella prima ondata ero positivo ora sono preoccupato, preoccupato anche perche' in italia(volutamente in minuscolo) non se 'e in grado di fare un piano serio tanto e' che in questi masi si e' pensato solo ai monopattini ed ai banchi con le rotelle....speriamo bene per la salute e per il futuro

dubbioso_ma...

Sab, 31/10/2020 - 12:47

e per piacere che a nessuno venga in mente di mettere stisciono del tipo "va tutto bene" o "ce la faremo" o a cantare dai balconi. Basta per favore

Ritratto di mark_mark

mark_mark

Sab, 31/10/2020 - 12:51

cacciate questo governo di pagliacci che fa le cose a casaccio.

dubbioso_ma...

Sab, 31/10/2020 - 12:52

x riccardo7567 : bravissimo, e' cosi ! giorni fa sono stato in un bar con gestore e due amici suoi che ridevano e scherzavano senza mascherina. Al contrario un lavoratore extracomunitario in tuta aranzione con la faccia stanca dalla fatica si disinfettava le mani e teneva rigorosamente la mascherina ed inoltre ha provveduto a sbrogliare il suo tavolino ...spiace dirlo ma i tre senza mascherina esano chiaramente originari di zone italiane a bassa latitudine ...

lavitaebreve

Sab, 31/10/2020 - 12:55

QUALCUNO SE LO RICORDA COME È INIZIATO IL PROBLEMA VIRUS IN ITALIA ? DALL'IMPRENDITORE DI CODOGNO PROVENIENTE DALLA CINA , DEFINITO POI PAZIENTE UNO. E VE LO RICORDATE COSA DICEVANO SALVINI E LA MELONI ? DI METTERE IN QUARANTENA CHIUNQUE ARRIVASSE DALLA CINA. LA RISPOSTA DELLA SINISTRA SACCENTE E SPOCCHIOSA È STATA: ZITTI FASCISTI E RAZZISTI. CHISSÀ ,FORSE IL PROBLEMA VIRUS IN ITALIA AVREBBE AVUTO UN ESITO DIVERSO DA QUELLO CHE ABBIAMO VISSUTO.

Ritratto di Attila51

Attila51

Sab, 31/10/2020 - 13:12

Vi cerca il circo Tognoni . Pagliacci

Ritratto di neizmjernelopteligaša

neizmjernelopte...

Sab, 31/10/2020 - 13:12

Protesta dei ristoratori, arriva Salvini e c'è chi lo contesta dandogli la risposta perfetta per mandarlo via

Ritratto di falso96

falso96

Sab, 31/10/2020 - 13:18

Comunque , vero che il virus è CATTIVO ma dobbiamo anche constatare che è rispettoso, es: ci ha permesso le feria, adesso i santi , sicuramente il natale e la pasqua vedrete anche i 2 giugno e il 25 aprile specie se diventano ponti.

Sicutnoxsilentis

Sab, 31/10/2020 - 13:37

Nessuno parla mai degli occhi. Giriamo imbavagliati come animali e non proteggiamo quella che secondo me è la via di trasmissione più pericolosa dopo la bocca. Gli occhi. Ve lo vedete un droplet di saliva che scala un naso? Non è più facile che una micro porzione di saliva entri in un occhio? Eppure....

necken

Sab, 31/10/2020 - 13:44

la prima regola dovrebbe essere il senso civico di responsabilita dei cittadini (i media sono pieni di istruzioni da lungo tempo) i decreti di chiusura oltre a danneggiare l'economia servono a punire tutti allo stesso modo diligenti e meno.

ST6

Sab, 31/10/2020 - 13:57

StefaniaReader: lei non lavora nel business della salute lombarda, vero? La Regione Lombardia, i medici, gli affittacamere etc. fanno i miliardi e non ci pensano proprio a non avere pazienti extra/fuori regione. Ma proprio per nulla, furbetti...

Giallone

Sab, 31/10/2020 - 14:09

I due Lombardi, Gianni e Pinotto (Fontana e Gallera), non sono riusciti ad acquistare le dosi di vaccino antinfluenzale per la nostra regione, ma presto riusciranno a portarci al lockdown. Incompetenti dimettetevi.

Mordechai

Sab, 31/10/2020 - 14:18

Studi autorevoli dimostrano che un mese di lockdown riduce i contagi del 50%. Lo ricordava ieri in TV Caltabellotta, direttore del GIMBE. Quindi non vedo alternative alla chiusura totale nei luoghi messi peggio, Milano in primis. Scuole comprese (e senza obbligare, come adesso, i docenti a fare la didattica a distanza da scuola e non da casa, assurdo). Con buona pace della Azzolina, che non riesce proprio a capire che le scuole si devono chiudere non perché lì ci si contagia, ma perché ci si contagia per andarci. Come nei teatri, al ristorante, in palestra, in piscina, ecc. In tutta Europa hanno chiuso, qui dobbiamo sopportare le rivolte di baristi, tassisti e ristoratori, che non capiscono cosa sta succedendo.

Savoiardo

Sab, 31/10/2020 - 14:20

Governo di irresponsabili.Fate fare le visite domiciliari arruolando su base volontaria tutti i Medici iscritti agli Albi provinciali.Le persone rassicurate non vanno in Pronto Soccorso. .

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 31/10/2020 - 14:22

Gallone (è quello che ti bevi?) - Se i tuoi Gianni e Pinotto al governo fossero stati svegli e non come te, forse saremmo fuori, vero ?

rob1967

Sab, 31/10/2020 - 14:34

Giallone: incompetente!!!! informati prima di dire falsità!! RL è l'unica regione che ha provveduto all'approvvigionamento fino al 75% del fabbisogno..."Influenza, da lunedì 28 ottobre in Lombardia il via alle vaccinazioni. Già prenotate 900.000 dosi, medici possono rifornirsi in farmacia"

Fjr

Sab, 31/10/2020 - 14:35

È il “restare a casa” che adesso frega il governo,ne vedremo delle belle perché gli italiani non sono affatto propensi a farsi rinchiudere di nuovo e adesso che è sfumato l’effetto wow della prima ondata e l’entusiasmo per la novità,ma soprattutto adesso che la gente ha capito che dal governo non arriveranno soldi,come del resto non ne sono arrivati nella prima ondata,col piffero che li convincono,la gente vuole lavorare e possibilmente decidere come quando e dove morire,sempre se necessario,l’immobilismo unito all’incapacità di gestire l’emergenza ha fatto capire che questo paese ha bisogno di una politica che funzioni e soprattutto che sia onesta,lo so pretendo troppo,vorrà dire che mi accontenterò di una politica almeno che funzioni

maurizio-macold

Sab, 31/10/2020 - 15:02

Ovviamente governatori di regione e sindaci non prendono NESSUNA DECISIONE ed aspettano che sia il governo a fare la prima mossa per poi criticare ed alimentare i disordini di piazza. MI chiedo per quale motivo paghiamo un lauto stipendio a Fontana, Zingaretti, Toti e soci.

BEPPONE50

Sab, 31/10/2020 - 15:09

Oramai leggengo tutti siamo medici come quando sia allenatori dico anch'io qualcosa Ristoranti e Bar al chiuso si entra con la mascherina e poi si toglie per bere e mangiare le goccioline sono contente Nei mezzi pubblici affollati come sardine tutti hanno la mascherina se nessuno tossisce o starnutisce non succede nulla Ultima cosa Speranza voleva la capienza dei mezzi pubblici al 50% i governatori non hanno accettato ora qualcuno li propone

baio57

Sab, 31/10/2020 - 15:25

@ mordecai Ti domandi pure perchè in Europa osservano i decreti mentre qui si scende in piazza ? Non c'arrivi kompagno statale ?

Ritratto di sbuciafratte

sbuciafratte

Sab, 31/10/2020 - 15:28

In altra parte del giornale. it ci sono grafici che indicano che la pandemia segue un ciclo naturale a cui le restrizioni non servono a niente, solo creare allarme. Il picco dei positivi è dovuto alla declupiga dei tamponi rispetto alla prima ondata. Sarebbe corretto che le istituzioni sanitarie forniscano dati disaggregati. Quanti morti totali nel 2019,quanti se ne contano oggi? Quanti sono morti per il solo covid in pazienti assolutamente sani? Quali sono i gruppi critici di popolazione? Anziani? Quale età è la più critica? I tossici, gli alcolisti,i diabetici,gli immunodeficientie via dicendo anzi disaggregando il numerone che viene dato in pasto al popolo bue ogni mattino. Dico alle istituzioni sanitarie che non siamo del tutto cretini e che quell'articolo scientifico di Battaglia in altra parte del giornale. it, tali medici show men dovrebbero confermare o smentire con dati no fake ma certificati eurstat.

Calmapiatta

Sab, 31/10/2020 - 15:51

Ma dove sono i nuovi reparti di degenza per accogliere i positivi malati? Dove è l'organizzazione delle ASL epr far fronte all'emergenza? Dove è il piano di incremento dei trasporti per evitare inutili assembramenti su treni, metro e autobus? Non c'è nulla. Sanno solo chiudere. beh, chiudere, senza fare tutto il resto è inutile.

Fjr

Sab, 31/10/2020 - 16:23

Manson,poi parlano di unità nazionale....qui’ al massimo siamo a livello dei feudi e del signorotto che governava la vallata,il dagli all’untore era da un po’ che non si sentiva,ma d’altronde.....

Ritratto di PollaroliTarcisio

PollaroliTarcisio

Sab, 31/10/2020 - 16:24

Ottima scelta: il 2 novembre, giorno dei morti, complimentoni.

Giallone

Sab, 31/10/2020 - 16:25

Leonida, leggendario re di Sparta, io sono astemio, e tu? Un domanda semplice anche per un sovranista dell'Illinois, mi sai dire se la sanità è gestita sempre dalle regioni o solo quando fa comodo?

StefaniaReader

Sab, 31/10/2020 - 16:36

ST6 anche in Toscana fanno un sacco di soldi con gli affittacamere, negozi, locali etc... si deve smettere di sputare in faccia alla Lombardia. Ognuno guardi in casa propria.

oracolodidelfo

Sab, 31/10/2020 - 17:55

Aquilavolse 12,44 - illustre, la politica non siamo tutti noi. I Governi imposti (Monti) il Conte/bis e le elezioni negate nonostante l'evidenza del sentire popolare diametralmente opposto alle attuali forze di Governo, la maggioranza delle Regioni governate dal cdx . Credo che il PdR dovrebbe riflettere profondamente. Si chieda se ha fatto bene a bocciare Savona e ad imporre M.me Lamorgese.......