Muore a 50 anni per overdose nel «boschetto»

Paola Fucilieri

Lo hanno trovato ieri, qualche minuto prima delle 14.30 altri due tossicodipendenti. Era accasciato a terra e già privo di sensi, con una siringa accanto. Ha 50 anni, è italiano e risiede a Milano l'uomo rinvenuto in fin di vita (ma senza segni di violenza sul corpo) ieri in via Sant'Arialdo, ai margini del purtroppo arcinoto «boschetto della droga» di Rogoredo. I tre hanno chiamato immediatamente il 118 e sul posto sono accorsi gli uomini della guardia di finanza che in quel momento erano di turno per vigilare sull'area di spaccio e consumo di stupefacenti e i carabinieri della compagnia Porta Monforte. La corsa all'ospedale di San Donato non è servita: il cinquantenne non si è più ripreso dagli effetti di quella che sembra essere a tutti gli effetti un'overdose, ed è morto due ore più tardi.A suo carico, spiegano i militari, risultano precedenti per porto abusivo d'armi e guida in stato di ebbrezza, ma nulla di inerente agli stupefacenti. Inoltre i suoi dati non risultano tra quelli delle persone controllate a tappeto nell'area di spaccio e i cui nomi vengono poi scrupolosamente inseriti in una apposita banca dati. Tutto questo fa pensare che l'uomo deceduto non fosse un habitué di Rogoredo.

«Quanto successo dimostra che mesi di discussioni, proposte e allarmi lanciati sul bosco di Rogoredo non sono serviti a molto - commenta l'assessore alla Sicurezza della Regione Riccardo De Corato - Forse è tempo di sperimentare nuove forme di controllo del territorio e contrasto dello spaccio, come accaduto di recente al Parco delle Groane, nel comune di Ceriano Laghetto, dove il sindaco si è servito di droni e telecamere».

Sempre a proposito di stupefacenti, sabato mattina la polizia ha arrestato in via Ricciarelli un italiano 50enne e il suo pusher egiziano di 20 anni da cui aveva tentato di comprare cocaina con una banconota falsa. Alle 20.30 in piazzale Segesta è toccata a un altro egiziano, stavolta 21enne con venti dosi di cocaina; infine alle 3 un etiope 25enne è stato fermato in via Cavriana con 40 dosi di ketamina e 8 di ecstasy.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.