Nessuno vuole gli ex barconi dei Navigli

Asta deserta. Non sono arrivate offerte per gli ex barconi sfrattati dai Navigli nel 2018 dopo una lunga guerra di ricorsi. Il Comune aveva aperto a inizio anno un bando per liberarsi delle quattro imbarcazioni che hanno ospitato per decenni bar e ristoranti lungo il Naviglio Grande e Pavese, la base per ognuno dei galleggianti attualmente custoditi nel parcheggio Atm Trenno in via Novara era di diecimila euro, con spese per il trasporto a carico degli aggiudicatari. Per ora, non ci sarà nulla da traslocare, gli ex barconi rimangono «ancorati» sul cemento di via Novara, e rischiano di rimanerci a lungo. Ognuno è lungo venticinque metri e largo cinque. La guerra ai barconi-ristorante, rimasti sulle acque ei Navigli per anni senza una formale autorizzazione, era scattata nel 2009 sotto la giunta Pisapia, con procedure di sfratto mai eseguite dai titolari, ricorsi, fino alla rimozione «forzata» da parte del Comune un anno fa.

ChiCa

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.