Premio Excellent, assegnati gli award dell'industria turistica

Nel corso della manifestazione, giunta alla XVIII edizione, sono stati consegnati riconoscimenti ai rappresentanti dell’industria alberghiera, che hanno saputo far fronte alle difficoltà imposte dalla crisi economica. Assegnate anche onorificenze speciali a personalità del mondo istituzionale, culturale, scientifico, imprenditoriale e artistico che hanno contribuito ad affermare il brand Italia nel nostro Paese e nel mondo

Protagonisti dell’industria turistico – alberghiera italiana e a personalità di spicco del mondo culturale, istituzionale e imprenditoriale, impegnate nella valorizzazione del made in Italy premiati a Milano in occasione del Premio Excellent, l’award promosso da Communication Agency.

Con un giro d'affari di 85 miliardi di euro, che diventano 140 (circa il 12% del Pil italiano), se si considera anche l'indotto dell'intero comparto, il turismo rimane asset strategico per l'economia del nostro Paese. Occupa, infatti, 2 milioni e 400 mila addetti, fra diretti e indiretti (pari al 10% degli occupati), di cui il 70% impiegato nelle aziende ricettive. Personale che presta la propria opera in strutture che offrono 8 milioni e 100 mila posti letto, suddivisi in realtà alberghiere ed extralberghiere. Questi dati, elaborati da Trademark Italia, nell'assegnare il giusto valore economico al settore, spiegano anche il grande riscontro di cui gode il Premio.

I riconoscimenti del più autorevole premio per l'industria turistico alberghiera nazionale sono stati assegnati all'Hotel Principe di Savoia di Milano, in concomitanza con la Bit, la Borsa internazionale del turismo, nel corso di una cena di gala. A selezionare i premiati una giuria presieduta da Ombretta Fumagalli Carulli. I riconoscimenti del Premio Excellent, quest'anno, sono stati assegnati a Roberto Napoletano, direttore del Sole 24 Ore “che ha saputo infondere nuova linfa al quotidiano, consolidandone il ruolo di pilastro nell’informazione economica del Paese”, Mario Boselli, presidente della Camera nazionale della Moda, che rappresenta il simbolo di una delle più grandi eccellenze italiane riconosciute nel mondo e, nello specifico, uno dei massimi orgogli di Milano che, della moda, è da sempre l’emblema”; Anna Crespi Morbio, presidente dell’ Associazione “Amici della Scala” che “dà prezioso sostegno non solo alla più importante istituzione culturale di Milano ma anche allo sviluppo della vita artistica e intellettuale della città”; Livia Pomodoro, presidente del Tribunale di Milano che “nel suo duplice ruolo di Presidente del Tribunale di Milano e di promotrice della cultura, attraverso il teatro No’hma, è un esempio di come il ‘potere’ possa essere virtuoso se messo al servizio dei cittadini”; Marco Confortola, alpinista di fama mondiale che “con le sue imprese, ha portato a livelli altissimi il nome dell’Italia, grazie ad una disciplina estrema che è anche un esercizio di vita, in quanto insegna valori come il coraggio, il sacrificio, il rispetto degli altri e la passione”; Istituto Cardiologico Monzino, nella persona del professor Cesare Fiorentini, che con il suo operato ha reso l'istituto “uno dei centri di eccellenza del sistema sanitario del capoluogo lombardo, da prendere a modello, sia sotto il profilo assistenziale, sia sotto quello della ricerca”; monsignor Franco Buzzi, Prefetto della Biblioteca Ambrosiana perché è grazie al suo operato “se, oggi, la Biblioteca Ambrosiana non è solo un prestigioso spazio-museo ma un luogo vivo con vocazione globale, capace di attrarre un turismo di qualità”.

Per quanto riguarda il settore turistico–alberghiero, riconoscimenti sono stati assegnati a Virginia Attanasio, proprietaria hotel San Pietro di Positano; Claudio Ceccherelli, general manager Park Hyatt Milano; Lorenzo Giannuzzi general manager Forte Village Resort, di Pula in Sardegna; Roberto Berardi, presidente Convention Bureau della Riviera di Rimini; Astrid Stocker, socia Gruppo Europlan, Lago di Garda; Marina Toti, titolare Gruppo Immobiliare Lamaro settore alberghiero; Emanuele Nasi, storico albergatore del Gruppo Sheraton e general manager Meridien Oran Hotel & Convention Centre; Vincenzo Gentile, general manager Nova Yardinia, Castellaneta; Celso De Scrilli presidente Best Western Italia.
Ha presentato la serata Tessa Gelisio già conduttrice di programmi televisivi di successo come Pianeta mare.