«Promoter, Fma vittima degli illeciti»La precisazione

«Gli accertamenti effettuati dalla Gdf sulla mancata regolarizzazione dei promoter riguardano ad oggi, per quanto riguarda il Gruppo Fma, soltanto 5 persone, mentre tutti gli altri casi contestati sono a carico della cooperativa livornese Theatralia. Anche relativamente ai 5 casi di cui sopra, Fma si dichiara totalmente estranea, in quanto i rapporti oggetto di accertamento con hostess e promoter sono sempre stati gestiti dalla cooperativa Theatralia in totale autonomia. Fma utilizza i servizi delle cooperative solo per i casi strettamente necessari, ossia,laddove vi sia una richiesta esplicita da parte del punto di vendita, mentre negli altri casi Fma ha sempre gestito in proprio i rapporti con i suoi collaboratori. In questo contesto, il Gruppo Fma è quindi vittima inconsapevole degli illeciti commessi dalla cooperativa, illeciti che solo l'indagine della Gdf ha consentito di far emergere. Relativamente ai 5 casi contestati a Fma si fa presente che le contestazioni della Gdf sono esclusivamente fondate sulle dichiarazioni rese a distanza di anni da parte di 5 promoter».
Il dato sui 710 promoter irregolari era stato fornito a tutti organi di informazione dal comando provinciale della Gdf, che solo ora precisa come le contestazioni riguardino quasi esclusivamente Theatralia, e solo in minima parte Fma.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento