Le scippano il telefonino e la minacciano. La polizia arresta due magrebini in Darsena

Ennesima aggressione a una donna. De Corato: "Dove sono finiti i vigili?"

Sul fronte della sicurezza questi ultimi giorni di luglio si stanno rivelando un periodo piuttosto inquietante, denso di aggressioni a donne in svariate parti della città. Così, dopo l'arresto da parte della squadra mobile del senegalese 24enne che al Monte Stella in pieno giorno la settimana scorsa aveva violentato una donna di 45 anni, l'altra notte intorno alle 2 è toccata alla squadra investigativa del commissariato Porta Ticinese intervenire lungo la Darsena dopo che una donna italiana era stata rapinata dal cellulare da due magrebini che, prima di scappare, l'avevano anche minacciata con dei cocci di bottiglia, chiedendole del denaro per restituirle il maltolto. Con l'aiuto di alcuni passanti (e una buona dose di coraggio, chapeau!) la donna era riuscita però a trattenere i due rapinatori e a riprendersi il telefonino proprio nel momento in cui stava arrivando la polizia. A quel punto i due malviventi -, un algerino di 37 anni e un marocchino 36enne - accortisi della presenza degli agenti, sono fuggiti, ma subito dopo sono stati bloccati in via Arena e arrestati con l'accusa di rapina impropria.

«I Navigli sono diventati un quartiere in cui le donne non possono circolare tranquillamente ma devono temere di essere aggredite e derubate. Non bastavano la violenza sessuale denunciata da una ragazza 10 giorni fa, l'episodio del venditore di rose spinto nel canale e le risse continue» commenta l'assessore alla Sicurezza in Regione Lombardia Riccardo De Corato.

«Dove sono finiti i vigili con cui il sindaco Sala si era fatto fotografare in Darsena alla fine del lockdown? - insiste De Corato -. Devo pensare allora che si sia trattato solo di una esibizione a favore di fotografi e cronisti....».

«Dove sono i controlli della polizia locale per garantire la sicurezza delle cittadine e dei cittadini? E aggiungo che forse Sala non si è accorto nemmeno del fatto che sui Navigli nessuno rispetta il distanziamento sociale per il Covid 19 perché non ci sono controlli».

E Riccardo De Corato a questo punto conclude: «Purtroppo, queste sono le conseguenze dell'aver cancellato il nucleo della polizia locale che ai tempi della Giunta di centrodestra sorvegliava sulla zona per contrastare gli episodi di violenza, le risse, le aggressioni e le molestie nei confronti delle donne oggi purtroppo come possiamo vedere in continua crescita».

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.